menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Donazzan, il commento di Zaia: «L'assessore quanto meno si deve scusare»

Interpellato sulla faccenda di "Faccetta nera" cantata in diretta alla trasmissione "La Zanzara" e sulle successive richieste di dimissioni dell'assessore, il presidente della Regione Veneto ha commentato il fatto

Dimissioni dell'assessore all'istruzione? «Prendo atto di queste richieste, ne ho tutti i giorni». Una risposta, quella di Luca Zaia, che in qualche maniera chiude le porte alla richiesta dell'opposizione del ritiro delle deleghe a Elena Donazzan. Dai banchi del consiglio regionale e da una parte del mondo politico e civile si erano levati gli strali contro l'esponente di Fdi dopo che alla trasmissione "La Zanzara", incalzata dai conduttori, ha intonato l'inno fascista "Faccetta Nera". 

«Non l'ho sentita, ho letto solo qualche agenzia. so che che ha partecipato a una trasmissione che fa satira cantando una canzone che riprende un periodo buio della nostra storia - ha commentato Zaia -  dico che l'assessore si deve scusare quanto meno, penso che da parte sua siano doverose le scuse»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Madame, la giovane di Creazzo stasera al Festival di Sanremo

Attualità

Coronavirus, il punto di Luca Zaia: «Rt del Veneto da arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento