rotate-mobile
Attualità

Stop al traffico, nuova domenica ecologica in città: tutte le info

Eventi da San Pio X al centro storico: visite all’impianto di gestione e riutilizzo dei rifiuti della cooperativa Insieme e numerose attività di sensibilizzazione

Riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti. Sono le parole chiave della domenica ecologica che si svolgerà il 19 novembre in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), in programma dal 18 al 26 novembre. Tavole rotonde, laboratori, clean up e tante altre attività caratterizzeranno la giornata che si svilupperà in centro storico e nel quartiere di San Pio X, dove ha sede l’impianto di gestione dei rifiuti e preparazione per il loro riutilizzo di Insieme Cooperativa sociale.

Come di consueto, è previsto il blocco del traffico all’interno delle mura storiche dalle 10 alle 18. Inoltre, dalle 10 alle 13 sarà chiuso il tratto di via Palemone tra l’incrocio tra via Sale e quello con via Marasca. Lo stop alla circolazione interesserà tutti i veicoli a motore, ad esclusione di quelli elettrici, con le abituali eccezioni. Per chi viola il divieto è prevista una sanzione amministrativa di 87 euro.

A presentare il programma della domenica ecologica, che vede il coinvolgimento di molteplici associazioni cittadine, sono stati l’assessore all’ambiente Sara Baldinato e Marina Fornasier, presidente della cooperativa Insieme.

«Il titolo della domenica ecologica del 19 dicembre è “Vicenza si differenzia” - sottolinea l’assessore all’ambiente Sara Baldinato -. Il tema della giornata sarà infatti quello dei rifiuti. Come per le scorse volte, verrà coinvolto un quartiere in particolare. In questo caso la scelta è caduta su San Pio X dove è presente l’impianto di Insieme Cooperativa sociale, un punto di riferimento anche a livello europeo per la gestione e il riutilizzo dei rifiuti, che domenica mattina sarà aperto alle visite. Nel corso della giornata ci saranno poi molte attività per bambini e famiglie, organizzate dalle associazioni del quartiere. Tra queste anche il concerto degli alunni della scuola Barolini in via Palemone. Tanti poi gli incontri e le tavole rotonde con i cittadini, come quello che si svolgerà nel pomeriggio per rinfrescare la memoria sulla raccolta differenziata con il Comune e Agsm Aim Ambiente. A Villaggio del Sole inoltre verranno messe a dimora 260 piante grazie all’iniziativa promossa da Alberi Felici e a Beleafing e al sostegno degli sponsor Ferretto Group e Salvagnini, che hanno regalato gli alberi».

«Per gestire il presente e non subire il futuro, Insieme propone da più di 40 anni eventi di sensibilizzazione alla cittadinanza sui temi ambientali e sociali – dichiara Marina Fornasier , presidente della cooperativa Insieme -: è infatti necessario rendere circolari le informazioni e i saperi per riuscire a prendersi cura dell'ambiente che ci circonda, a partire dai luoghi che frequentiamo e dalla nostra città, con tutti gli strumenti a nostra disposizione e con più persone possibile. Per questo, grazie alla domenica ecologica e alla collaborazione con l’assessorato all’ambiente, abbiamo potuto ampliare l’offerta prevista per la Serr, partendo da una visita guidata al nostro impianto, che rappresenta una best practice europea di economia circolare, per far sapere alla cittadinanza cosa c’è dietro al negozio che conosce da decenni e come si trasformano gli scarti di una città in una risorsa attraverso la cosiddetta “preparazione per il riutilizzo” e il riciclo. La successiva tavola rotonda in Villa Tacchi serve poi ad approfondire con esperti del settore le potenzialità e le criticità della filiera tessile, partendo proprio dai vestiti che scartiamo e buttiamo nelle campane stradali».

«L’incontro organizzato da Agsm Aim Ambiente in villa Tacchi domenica 19 novembre alle 15,30 mira a sensibilizzare i cittadini relativamente alla raccolta differenziata – spiega Claudio Buniato, responsabile operativo Agsm Aim Ambiente -. Si tratta di un'occasione formativa rivolta alla cittadinanza incentrata sul corretto conferimento dei rifiuti. Da sottolineare come nel 2022 a Vicenza sono state raccolte 67.630 tonnellate di rifiuti e il 75,70% di questi rifiuti sono stati raccolti in modo differenziato»

Blocco del traffico

Divieto di circolazione di tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione, esclusi quelli elettrici, dalle 10 alle 18 nell'area all'interno delle mura storiche. Dalle 10 alle 13 sarà chiuso il tratto di via Palemone tra l’incrocio tra via Sale e quello con via Marasca.

Verrà, inoltre, incentivato l’utilizzo del trasporto pubblico locale, prevedendo l’incremento delle corse centrobus Linea 10 parcheggio Stadio (ogni 12 minuti) e la possibilità per le famiglie di utilizzare la navetta con un unico biglietto da 2.90 comprensivo del costo del parcheggio. In aggiunta, in tutte le linee cittadine del trasporto pubblico locale un singolo biglietto a pagamento sarà valido per tutta la giornata.

Elenco delle strade percorribili che circondano l'area vietata alla circolazione

Viale Mazzini; viale D’Alviano; viale F.lli Bandiera (dalla rotatoria di porta San Bortolo a viale Rodolfi); via Rodolfi; via Ceccarini; via Legione Gallieno; viale Margherita; viale del Risorgimento Nazionale; viale X Giugno (da viale Risorgimento Nazionale a viale Venezia); viale Venezia; piazzale della stazione; viale Milano; viale dell’Ippodromo; piazzale Bologna.

Parcheggi

Oltre ai parcheggi di interscambio Stadio e Cricoli, sono aperti i parcheggi in viale D’Alviano – Porta San Bortolo, viale Rodolfi (in prossimità dell’ingresso dell’ospedale), piazzale Bologna e parcheggio Verdi (ingresso e uscita esclusivamente da viale Ippodromo fino ad esaurimento dei posti disponibili). Sono inoltre aperti i parcheggi Cattaneo e Framarin.

Chi può circolare

Sono previste eccezioni al divieto di circolazione. Possono circolare, tra gli altri, i veicoli al servizio delle persone con disabilità (muniti di contrassegno), di persone affette da gravi patologie documentate (con certificazione rilasciata dagli enti competenti o autocertificazione), di persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse, di chi deve essere sottoposto a terapie, cure indispensabili ed indifferibili, analisi e visite mediche, di persone impegnate nell’assistenza a ricoverati in luoghi di cura, nel proprio domicilio o nei servizi residenziali per autosufficienti e non (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria); i veicoli utilizzati per recarsi alla farmacia di turno nel caso questa si trovasse all'interno dell'area vietata alla circolazione (con autocertificazione o copia della ricetta medica); i residenti dell'area interessata al blocco che si devono recare all'obitorio dell'ospedale di Vicenza (con autocertificazione), alla stazione ferroviaria, alla stazione Svt, per accompagnare o prelevare passeggeri di treni e autobus (i conducenti e gli eventuali accompagnatori dovranno essere provvisti di autocertificazione o di biglietto e/o abbonamento treni/autobus); i veicoli di ospiti o dei loro accompagnatori di alberghi, strutture ricettive simili o case di accoglienza ubicati nella zona interdetta, per il solo percorso di andata e ritorno (con obbligo di esposizione di copia della prenotazione o provvisti di autocertificazione); veicoli di lavoratori turnisti, residenti o con sede di lavoro all'interno dell'area vietata alla circolazione, con turno d’inizio o fine orario e/o zone non sufficientemente coperte dal servizio pubblico di linea (con dichiarazione della ditta o provvisti di autocertificazione), l’eccezione in questione non riguarda i lavoratori con orario giornaliero spezzato (mattina e pomeriggio); i veicoli a trazione esclusivamente elettrica (no ibridi).

Per altre particolari casistiche il direttore del servizio Ambiente, energia, territorio potrà rilasciare specifiche autorizzazioni attraverso la consegna di copia dell'ordinanza appositamente vidimata con eventuali prescrizioni (ad es. tragitto obbligatorio, orari, ecc.) da esporre sul cruscotto del veicolo.

L'autocertificazione deve essere esposta sul cruscotto in modo ben visibile e deve contenere: gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione e la motivazione del transito.

L’elenco completo delle deroghe e il fac-simile del modello di autocertificazione sono disponibili nel sito del Comune di Vicenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al traffico, nuova domenica ecologica in città: tutte le info

VicenzaToday è in caricamento