menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prestazioni pagate in anticipo, Dentix chiude e lascia i pazienti senza cure

Adiconsum ha già predisposto per i consumatori associati una lettera di diffida ad adempiere per inadempienza contrattuale al contratto da sottoscrivere ed inviare, via pec, alla Dentix e alla finanziaria di riferimento. Incontro a Vicenza il prossimo 18 luglio

Centinaia di migliaia di pazienti che si erano rivolti alla Dentix, società multinazionale delle cliniche odontoiatriche, sono rimasti senza cure dopo la chiusura, nel mese di marzo, di tutte le sedi sul territorio nazionale.

La Dentix Italia, con sede a Milano, fa parte della Dentix Spagna, che pare abbia chiesto un prefallimento. In Italia, invece, sono 57 gli ambulatori i cui telefoni restano muti. 

I pazienti, in base a quanto da loro dichiarato ad Adiconsum, per pagare le cure odontoiatriche erano invitati a sottoscrivere un finanziamento, da pagare poi a rate, mentre la Dentix incassava subito l’intero ammontare della parcella. In Italia, con 57 ambulatori, tutto tace e i telefoni delle sedi sono muti.

In questa vicenda, in base ai casi seguiti, per pagare le cure odontoiatriche i pazienti venivano indotti a sottoscrivere un finanziamento; in questo modo la Dentix incassava fin da subito l’intero ammontare della parcella. Il consumatore doveva poi pagare le rate alla finanziaria, compresi gli interessi. Adiconsum ha già predisposto una lettera di diffida ad adempiere per inadempienza contrattuale nei confronti della Dentix e delle finanziarie che sono collegate al contratto, lettera che i consumatori associati potranno sottoscrivere ed inviare, via PEC, alla Dentix e alla finanziaria.

Per fornire il quadro della situazione e delle prospettive che si possono aprire, Adiconsum di Vicenza e Veneto hanno organizzato un incontro per sabato 18 luglio 2020, dalle ore 10.30 alle 12.30, al Viest Hotel di Vicenza.

Adiconsum raccomanda di presentarsi all’incontro solo alle persone che sono state contattate personalmente. La riunione è stata organizzata, come indicato dalle disposizioni ministeriali e regionali. I partecipanti dovranno presentarsi muniti di mascherina, guanti monouso o gel igienizzante mani e dovranno rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Madame, la giovane di Creazzo stasera al Festival di Sanremo

Attualità

Dpcm Pasqua: ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento