rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

Covid, nuova stretta del governo: le nuove regole per Natale e Capodanno

Che cosa cambia con il nuovo decreto: le nuove restrizioni anti Covid ritoccano le regole di green pass e super green pass. Alle 17 è iniziato il Consiglio dei ministri, poi la conferenza stampa del ministro della Salute Roberto Speranza

In corso il Consiglio dei ministri che dovrebbe approvare le nuove misure destinate a contrastare il picco di nuovi casi Covid che proprio in prossimità delle feste di fine anno sta colpendo l'Italia. Una tempesta perfetta trainata dalla variante omicron che in alche aree del nostro Paese costituirebbe la causa di oltre un contagio su quattro. Subito dopo il Cdm la conferenza stampa del ministro della Salute Roberto Speranza che spiegherà i termini del nuovo provvedimento.

Cancellato il Capodanno, terza dose o tampone per le feste al chiuso 

  • La validità del "green pass rafforzato" scende da 9 a 6 mesi dal primo febbraio.
  • Il super green pass diventa obbligatorio anche per musei e palestre. Come previsto dall'articolo 7 della bozza del decreto dal 30 dicembre è previsto il green pass rafforzato per l'accesso a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò. Dall'obbligo sono esclusi i minori di 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale
  • Super green pass anche per il caffè al banco del bar.
  • Obbligo di mascherine all'aperto anche in zona bianca fino al 31 gennaio.
  • Mascherine Ffp2 su bus, tram, metro, treni e aerei.
  • Obbligo di Ffp2 anche in stadi e palazzetti: anche per assistere ad una partita di calcio o ad un incontro di basket o pallavolo sarà obbligatorio indossare la mascherina. 
  • Al cinema, teatri e eventi sportivi oltre all'obbligo di mascherina Ffp2, vengono vietati il consumo di cibo e bevande.
  • Vietati eventi e feste che implichino assembramenti all'aperto fino al 31 gennaio.
  • Terza dose o tampone per entrare in locali e feste in locali pubblici (dal 30 dicembre e fino alla fine dello stato di emergenza), così come nelle strutture residenziali per anziani (rsa).
  • L'obbligo vaccinale a tre dosi non solo per i sanitari, forze dell'ordine e insegnanti, ma viene esteso anche ai dipendenti statali.
  • Alle frontiere e negli scali aeroportuali, marittimi e terrestri, i viaggiatori che fanno ingresso nel territorio nazionale saranno sottoposti a test antigenici o molecolari a campione: in caso di esito positivo scatta l'isolamento fiduciario per dieci giorni presso i Covid Hotel, ove necessario.
  • Prorogato il Green pass per chi si è vaccinato a San Marino (la norma contenuta nel decreto milleproroghe, ndr).
  • Nove milioni di euro stanziati per lo screening dei casi positivi nelle scuole.

Le regole del super green pass e cosa cambia

Bene ricordare che dallo scorso 6 dicembre chi non è in possesso di un green pass rafforzato, ovvero il certificato rilasciato a chi ha completato il ciclo vaccinale e a chi è guarito dal Covid da meno di 6 mesi sono preclusi:

  • stadi e palasport, cinema, teatri e sale da concerto anche in zona bianca sono solo per i vaccinati. I musei ora vietati ai non vaccinati solo in zona arancione chiuderanno le porte a coloro che sono sprovvisti dal green pass dal prossimo 30 dicembre.
  • Dal 30 dicembre bisognerà aver fatto il booster oppure presenterà l'esito negativo di un tampone per poter accedere non solo nelle discoteche e nelle sale da ballo.
  •  Per l'accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, sarà necessario avere la terza dose di vaccino fatta o due dosi di vaccino e un tampone antigenico rapido o molecolare.
  • in zona bianca i non vaccinati restano fuori dai ristoranti, in zona arancione vietata anche al consumazione all'aperto.ristoranti anche in zona bianca la consumazione al chiuso è consentita ai soli vaccinati.
  • In zona arancione ai vaccinati è vietata la consumazione, con le nuove misure il provvedimento potrebbe essere esteso anche in zona bianca.
  • I centri commerciali nel weekend in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.
  • Palestre e piscine (anche all'aperto) dal 30 dicembre restaranno aperte solo ai vaccinati (e non solo in zona arancione come prima). Precluso solo in zona arancione anche l'accesso agli spogliatoi. Sono sempre consentite invece le attività riabilitative.
  • Gli sport di squadra restano sempre consentiti all'aperto mentre sono preclusi ai non vaccinati al chiuso in zona arancione. Sport di contatto (calcetto ecc) preclusi ai non vaccinati in zona arancione.
  • Gli impianti nei compresori sciistici in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati. Con le nuove norme potrebbero divantare sempre off-limits senza green pass.
  • Centri termali e centri benessere restano aperti solo ai vaccinati: salta la prescrizione che li voleva preclusi senza green pass rafforzato solo in zona arancione.
  • I parchi tematici in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.
  • Centri culturali, sociali e ricreativi restano aperti solo ai vaccinati: salta la prescrizione che li voleva preclusi senza green pass rafforzato solo in zona arancione.
  • Sale giochi e sale scommesse in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.
  • Non dovrebbe cambiare la durata di validità del green pass base con i tamponi (48 ore rapidi, 72 molecolari).

Inoltre restano i precedenti divieti e limitazioni:

  • Green pass per accedere al posto di lavoro e per le mense. 
  • Green pass anche per gli alberghi.
  • Green pass per treni regionali e per i mezzi di trasporto pubblico locale.
  • Non serve il green pass invece per utilizzare taxi o ncc.
  • Niente green pass per gli studenti, tampone o vaccinazione solo per universitari.
  • L'attività sportiva sempre consentita all'aperto è necessario presentare il green pass base per accedere agli spogliatoi o ai corsi in palestra o in una piscina. Palestre e piscine (anche all'aperto) invece in zona arancione restano aperte solo ai vaccinati. Sono sempre consentite invece le attività riabilitative.
  • Gli sport di squadra restano sempre consentiti all'aperto mentre sono preclusi ai non vaccinati in zona arancione gli sport di contatto (calcetto ecc). Come in palestra per far sport al chiuso è necessario invece il green pass base.
  • Tampone negativo per entrare in centri termali e centri benessere: in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.
  • Ë necessario almeno il tampone negativo per entrare nei parchi tematici: in zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.
  • Nessun vincolo per centri culturali, sociali e ricreativi all'aperto, ma è necessario il green pass per entrare al chiuso. In zona arancione restano aperti solo ai vaccinati.

Ë necessario almeno il tampone negativo per entrare nei musei che invece chiudono ai non vaccinati in zona arancione.

fonte: Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, nuova stretta del governo: le nuove regole per Natale e Capodanno

VicenzaToday è in caricamento