rotate-mobile
Attualità

"Per il Rojava e contro la guerra": corteo pacifico sfila per le vie della città

"È in atto un massacro che va fermato! Erdogan sta utilizzando armi chimiche al fosforo su civili e bambini e i profughi sono già centinaia di migliaia", chiosano gli appartenenti al Centro sociale Bocciodromo

Giovedì sera più di 800 persone sono scese in piazza per far sentire la loro solidarietà al popolo curdo, "strumentalmente abbandonato da Trump", sottolineano gli attivisti del Centro sociale Bocciodromo "e ancora una volta sotto l'infame offensiva mossa dal peggiore dei terroristi, Erdogan".

Il corteo è passato davanti al comune chiedendo  che venga ufficialmente condannato l'attacco della Turchia al Kurdistan. La fiaccolata è passata anche davanti alla Prefettura, l'organo che rappresenta lo Stato in città, per chiedere l'embargo delle armi con la Turchia.

"È in atto un massacro che va fermato! Erdogan sta utilizzando armi chimiche al fosforo su civili e bambini e i profughi sono già centinaia di migliaia", chiosano gli attivisti del Centro sociale Bocciodromo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per il Rojava e contro la guerra": corteo pacifico sfila per le vie della città

VicenzaToday è in caricamento