Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, Zaia: «Mascherina come l'ombrello, la utilizzeremo quando serve»

Il presidente della Regione Veneto a Mattino 5 su Canale 5: «Dovremmo essere sotto i 50 positivi ogni 1000 abitanti, ripetuta questa incidenza per tre settimane al 7 di giugno saremo zona bianca, sparisce il coprifuoco e si torna alla normalità»

«Siamo in primi in Italia per vaccinati. Abbiamo già aperto ai 40enni dopo di che prima di fine maggio si può pensare a un liberi tutti, con prenotazione senza fasce anagrafiche. Abbiamo già messo in sicurezza le fasce a rischio. Gli over 80 sono vaccinati al 98%, la fascia dei 70enni oltre all’83%, la fascia dei 60enni sono oltre ormai il 70%. i risultati si vedono, il vaccino funziona. chi è vaccinato non entra in ospedale». Lo ha detto Luca Zaia martedì a Mattino 5 su Canale 5, confermando i dati che dovrebbero portare il Veneto in zona bianca fra tre settimane: «Dovremmo essere già sotto 50 casi su 100 mila abitanti questa settimana, se ripetuta questa incidenza per tre settimane vuol dire che dal 7 di giugno noi saremo zona bianca, sparisce il coprifuoco e si torna, diciamo, alla normalità». 

Il governatore del Veneto ha aggiunto che «come Governatori abbiamo ottenuto dal Governo l'eliminazione dell'Rt e i 21 parametri sono diventati 12. Adesso si lavora molto più con l'incidenza cioè il numero di positivi su 100mila abitanti per settimana». Alla domanda dell'intervistatore "quand'è che ci leviamo la mascherina?", Zaia ha infine tirato fuori il "principio dell'ombrello": «La mascherina, come l'ombrello, la utilizzeremo quando serve, per esempio se ci sono degli assembramenti. Anche perché anche se il vaccinato non sviluppa la malattia e chi è vaccinato non entra in ospedale non è detto che non possa essere vettore del contagio», ha concuso il goverenatore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «Mascherina come l'ombrello, la utilizzeremo quando serve»

VicenzaToday è in caricamento