Coronavirus, più di 400 in terapia intensiva: scatta la fase più critica in Veneto

il primo bollettino dell'anno con i dati aggiornati sull'epidemia Covid-19 in Veneto

L'ospedale San Bortolo a Vicenza

Il bollettino delle ore 17 del 1 gennaio 2021

Il report serale di Azienda Zero del primo dell'anno, con i dati aggiornati alle ore 17, segnala altri 1548 casi di contagio in Veneto, che portano gli attulmente positivi a  93379. Aumentano anche i ricoveri: +9 in area non critica e +4 in terapia intensiva, che portano il totale degli ospedalizzati per Covid-19 a 3394, 403 dei quali in terapia intensiva. Sono altri 20 i decessi registrati dal bollettino aggiornato. 

Nel Vicentino, con altri 174 contagiati, sono  13266 gli attualmente positivi. Nessuna variazione sui ricoveri e sui decessi rispetto a questa mattina

Terapia intensiva: più di 400 ricoverati 

In Veneto, a Capodanno, scatta la zona "rossa" prevista dal piano di sanità regionale. Da non confondere con quella del Dpcm che assegna i colori a seconda delle valutazioni del ministero della sanità e che comunque prevede tutta l'Italia in lockdown - appunto contrassegnato dal rosso - almeno fino alla Befana, escluso lunedì 4 gennaio con la "pausa" in zona arancione. Vale a dire apertura delle sole attività essenziali in zona "rossa" e anche dei negozi in "zona arancione", mentre serrande abbassate a bar e ristoranti che possono effettuare la sola attività di delivery e di asporto. Dopo il 6  di gennaio si dovrebbe invece ripristinare il modello delle fasce di rischio e confermare le misure base delle zone gialle. È tutto da vedere in quale zona di rischio rientrerà il Veneto il quale, stando ai dati, rischia quanto meno di finire in zona arancione. 

Il bollettino delle ore 8 del 1 gennaio 2021

Intanto appunto la Regione, con 401 pazienti ricoverati, si ritrova nella fasce più critica previsto dal piano di sanità regionale. Fase denominata, come si diceva "rossa", che scatta scatta al di sopra dei 400 posti di terapia intensiva occupati da pazienti Covid. In questo caso si utilizzeranno posti letto, anche a coorte, negli hub. L’attività di emergenza sarà preservata negli ospedali hub, mentre sarà sospesa anche negli hub l’attività ordinaria. Con 2985 pazienti in area non critica, il Veneto aveva già da giorni sfondato il tetto di massima allerta prevista dal suddetto piano nei reparti non intensivi. L'anno nuovo si apre quindi con  3386 ricoverati Covid negli ospedali della Regione (-15 in area non critica e +4 in terapia intensiva) e con altri 2746 contagiati che portano a 92582 il numero di attualmente positivi. Altri 15, invece, i decessi a causa del coronavirus nelle  ultime ore. 

Son questi i dati del report sulla situazione epidemiologica della pandemia in Veneto che apre il 2021. Il bollettino segna nel Vicentino 13189 casi attualmente positivi (+405) e 5 decessi in più rispetto al bollettino delle ore 17 del 31 dicembre 2020. Negli ospedali della provincia sono 403 i pazienti attualmente ricoverati in area non critica, 16 dei quali nelle case di cura Villa Berica ed Eretenia. In rianimazione ci sono invece 41 persone. 

Report delle ore 8 del 1 gennaio 2021

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento