rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità

Coronavirus, in Veneto salgono ancora positivi e ricoveri. Zaia: "Questa è la pandemia dei non vaccinati"

Il bollettino di Azienda Zero con i dati aggiornati a sabato 13 novembre su casi e ricoveri e le considerazioni del presidente della Regione a margine del meeting al Cuamm di Padova

Non sono buone notizie quelle che arrivano dal bollettino di sabato 13 novembre riguardo la pandemia di Covid in Veneto. Il report di Azienda Zero indica infatti un incremento ulteriore dei positivi al coronavirus e un'aumento dei ricoveri in ospedale, anche se non in terapia intensiva. E il rischio, per la regione, è quello di finire in zona gialla.

Sull'argomento è ritornato oggi Luca Zaia a margine del meeting del Cuamm a Padova. "Siamo davanti a quella che potremmo già definire la pandemia dei non vaccinati, e purtroppo è così", ha affermato il presidente del Veneto, aggiungendo: "L'80% dei ricoverati in terapia intensiva è non vaccinato, ricordo che rappresentano solo il 15% della popolazione, sono comunque dati importanti". 

Nel dettaglio, nelle ultime 24 ore sono stati rilevati altri 1125 contagiati, mentre il numero degli attualmente positivi è salito a 15461, 589 in più rispetto a venerdì. Altri 2 i decessi, nessuno in provincia di Vicenza. Nel Vicentino, con altri 182 nuovi positivi, ci sono oggi 2311 persone che hanno contratto il virus. 

Nei nosocomi del Veneto, invece, sono 313 i ricoverati positivi, 55 dei quali in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono finite in ospedale altre 15 persone, tutte in area non critica. Per quanto riguarda infine la sola provincia di Vicenza, la situazione è la seguente: 21 pazienti a Santorso (1 dei quali in rianimazione); 12 a Bassano (3 dei quali in rianimazione); 32 al San Bortolo (3 dei quali in rianimazione) 

BOLLETTINO DI SABATO 13 NOVEMBRE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Veneto salgono ancora positivi e ricoveri. Zaia: "Questa è la pandemia dei non vaccinati"

VicenzaToday è in caricamento