menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio

Foto di archivio

Coronavirus, quasi il 40% dei deceduti erano ospiti nelle case di riposo

Il bilancio dei contagiati e dei decessi nelle strutture per anziani delle Ulss beriche e Venete. A causa del virus hanno perso la vita 605 ospiti in Veneto, 93 dei quali nel Vicentino

I dati dei bollettini parlano chiaro: il 38,8% dei decessi per coronavirus in Veneto ha riguardato gli ospiti delle case di riposo. Il numero totali dei morti al 5 maggio in regione (ospedale ed extra ospedale) era di 1557, mentre alla stessa data il triste computo indica che 605 ospiti delle 331 residenze sanitarie assistenziali delle Ulss regionali hanno perso la vita a causa del virus.

Le case di riposo in Veneto prese in considerazione dal bollettino fornito dalla Regione (dati nel periodo dal 20 febbraio al 5 maggio) ospitano nel complesso 32.477 anziani. Di questi, il 6,3%, vale a dire 2.046 persone, è risultato positivo al tampone mente i ricoverati sono 271.

Per quanto riguarda gli operatori, sono risultati positivi 1.025 su 30.943, vale a dire il 3,3%. Su 7055 operatori delle due Ulss, 242 sono risultati positivi. Nelle 72 RSA delle Ulss beriche i decessi sono stati invece 93, il 39,7% dei 234 decessi totali avvenuti nel Vicentino.

RSA_05_05_2020 (1)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento