Coronavirus, nuovo coprifuoco: tutti i negozi chiusi la domenica e passeggiate entro 200 metri da casa

Il presidente della Regione ha firmato questa mattina l'ordinanza che impone restrizioni più rigorose per tutti i veneti. Niente parchi e giardini pubblici

Luca Zaia

Quanto preannunciato nei giorni scorsi dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia è stato confermato venerdì dal governatore stesso, durante il consueto aggiornamento dal quartier generale della protezione civile a Marghera. Tutti i negozi di alimentari di qualsiasi dimensione, fino al 3 aprile, resteranno chiusi la domenica. Restano aperti invece farmacie, parafarmacie e edicole. Parchi, giardini pubblici e siti di aggregazione chiusi. Bar aperti solo nella rete autostradale e nei distributori della rete extraurbana secondaria da lunedì a domenica, dalle 6 alle 18.

Parchi e giardini chiusi

Saranno limitate le passeggiate e l'attività motoria ad un raggio di 200 metri da casa, con l'obbligo di documentazione del luogo di residenza-dimora. Ma non solo: come era facile presagire, parchi, giardini pubblici e tutti i luoghi nei quali è facilitato l'assembramento di persone rimarranno chiusi. Sarà vietato l'utilizzo di monopattini e anche biciclette a passeggiata assistita. Saranno quindi consentiti solo gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità ed emergenza e accessi agli esercizi commerciali aperti.

«Non stiamo giocando a monopoli quando decidiamo di chiudere i negozi. - ha specificato Zaia - Quando arriveremo alla fine capiremo se ha avuto senso agire in questo modo. Mi spiace per i disagi che stiamo creando ai cittadini, ma anche loro devono sentirsi parte di questa battaglia. Dietro alle ordinanze che facciamo c'è un comitato scientifico, che valida propone e decide».

Il punto sui ricoveri

Ad oggi sono 4031 le persone positive al coronavirus in Veneto, 12342 quelle in isolamento, 236 in terapia intensiva per un totale di 1.070 ricoveri. Sono questi i dati con cui ha aperto il punto stampa Zaia. «Abbiamo pazienti ricoverati in Infettive, semi intensiva e terapia intensiva che di fatto formano un grande ospedale hub. Lo dico perché c'è ancora chi non ha capito la gravità della situazione. - ha sottolineato il presidente del Veneto - Un quarto dei veneti ricoverati finisce intubato».

Zaia si è soffermato ancora una volta sulla difficoltà a reperire i presidi sanitari. Dalle mascherine ai respiratori, molti (quelli acquistati) fermi alla frontiera e dirottati. Altri impossibile da reperire: «Partecipiamo a trattative per mascherine fuori da ogni senso etico. Si parte da 1 euro, si arriva a 4 o 5 euro per mascherina». La verità è che non ci sono dispositivi in giro per il mondo: «Non riusciamo a comprare mascherine. - ha ribadito il governatore - Mi ha chiamato un grosso industriale del Veneto, che non posso citare, che sta pensando di produrne anche lui». A chi chiede l'efficacia dei dispositivi di protezione realizzati da Grafica Veneta, Zaia risponde senza mezzi termini: «Quelle di Grafica Veneta sono mascherine che hanno un filtraggio garantito, e non sono un presidio sanitario. Tra niente e queste, meglio queste».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Schianto nella notte, l'auto si cappotta più volte: muore un 21enne

  • Alto Vicentino nella morsa del maltempo: grandine e raffiche di vento

  • Nove i vicentini eletti in Consiglio Regionale, il podio delle preferenze va a Possamai

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento