Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Coronavirus, Zaia: «I dati confermano la zona gialla»

Il punto della situazione sull'epidemia da Covid-19 in Veneto con i dati del bollettino aggiornati a giovedì 11 febbraio

Bollettino ore 17 

Sono 333 i tamponi positivi al Sars-CoV-2 segnalati in Veneto dall'aggiornamento delle ore 17 dell'11 febbraio di Azienda Zero, che registra anche 29 decessi e un nuovo calo dei ricoveri. In regione dunque, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono stati contati 319848 casi complessivi di Covid-19, 25338 (-280) dei quali attualmente positivi e 285055 (+584) negativizzati virologici (o guariti), mentre i deceduti colpiti dal virus, tra strutture ospedaliere e non, sono 9455 (dato, quest'ultimo, che nel precedente aggiornamento si era attestato a 9426). Negli ospedali del Veneto si contano ora 1504 (-34) persone ricoverate nelle varie aree non critiche, 1016 delle quali ancora positive, e 160 (-10) in terapia intensiva, di cui 35 ora negativizzate. 

Sono 83 i casi emersi in provincia di Vicenza per un totale di 52646, di cui: 6201 tuttora affetti dal coronavirus, 44731 negativizzati e 1714 deceduti, 6 in più rispetto al bollettino delle ore 8. Negli ospedali vicentini la situazione aggiornata è di 147 persone ricoverate in area non critica e 13 in terapia intensiva. 

Report ore 17 dell'11 febbraio

Bollettino ore 8 

Sempre in discesa la curva epidemiologica in Veneto che, alla vigilia della nuova classificazione del ministero della sanità - prevista per venerdì - si ritrova con un Rt 0,71 e un'incidenza dei casi di 96 per 100.000 abitanti. Due parametri che dovrebbero assicurare alla regione la permanenza in zona gialla anche per la prossima settimana. 

La conferma arriva dal presidente della Regione nell'incontro di giovedì con la stampa «Siamo nelle ore della classificazione con dati che dovrebbero confermare la zona gialla», ha detto Zaia, aggiungendo: «C'è comunque preoccupazione, il Centro Italia è ora interessato da un'infezione, se liberiamo ancora letti daremo il nostro contributo. La partita delle varianti inoltre non è irrilevante. Abbiamo più dimissioni che prese in carico, ma ini ospedale entra ancora gente, quindi dobbiamo stare attenti».

Il bollettino delle ore 8 indica che con 31.277 tamponi effettuati sono 708 i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore che rappresentano un'incidenza (tamponi su positivi) del 2,26%. Sono in totale 25.618 gli attualmente positivi mentre scendono ancora i ricoverati. Negli ospedali veneti si trovano 1.708 ricoverati, dei quali 1.538 in area non critica (-29) e 170 in terapia intensiva. I decessi sono stati 31 nelle ultime 24 ore. Nel Vicentino i nuovi contagi sono 55 mentre 6.184 gli attualmente positivi. Negli ospedali berici sono ricoverate 149 persone in area non critica e 15 in terapia intensiva. Nel Vicentino registrato un nuovo decesso nelle ultime 24 ore. 

Report ore 8 dell'11 febbraio

Infine Zaia, oltre ad aver espresso la propria solidarietà ad Alessandra Moretti per l'episodio della bomba carta davanti alla sua abitazione vicentina, ha di nuovo affrontato il tema vaccini, annunciando che nel pomeriggio ci sarà una conferenza sull'argomento tra Stato e Regioni. Il nocciolo è sull'intenzione del Veneto di acquistare vaccini con la richiesta a tre aziende farmaceutiche di avanzare una proposta. «L'acquisto di vaccini da parte delle Regioni non è vietato, ma deve essere autorizzato. Ci sono tante offerte, da Europa e da fuori Europa, prevedo un mercato sempre più libero dei vaccini nel prossimo periodo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zaia: «I dati confermano la zona gialla»

VicenzaToday è in caricamento