Attualità

Coronavirus, il Veneto accellera sui vaccini: "A metà maggio potremo aprire ai 50enni"

Zaia: "Da una decina di giorni si sta scendendo bene, fase lenta ma graduale, speriamo sempre che non si rialzi la curva"

I nuovi casi di positività riscontrati in Veneto alle 8 di mercoledì sono 963 positivi rilevati sui 37.238 tamponi effettuati. Il numero degli attualmente positivi sono oggi 22.521. Per quanto riguarda invece l'ospedalizzazione i ricoverati Covid sono 1.508 (-38): 1301 in area non critica (-27) e 207 in Terapia intensiva (-11). 18 sono infine i decessi.

BOLLETTINO VENETO 28 APRILE ORE 8

"Da una decina di giorni si sta scendendo bene - sottolinea il governatore Luca Zaia - fase lenta ma graduale, speriamo sempre che non si rialzi la curva".

In merito alla campagna vaccinale invece, il Veneto ha inoculato un milione e mezzo di dosi. "Ci sono 72mila posti liberi per over 60 fino al 19 maggio - sottolinea il governatore -  da domani disponiamo oltre 40mila vaccinazioni al giorno e non escludo di aprire a metà maggio le agende dei 50enni e di questo passo si potrebbe riuscire ad aggredire i 40enni entro l'estate".

Relativamente al "caso report", il governatore sottolinea come "Nessuno ha mai tolto la fiducia al dottor Flor. Flor ha spiegato i contorni di questa vicenda e gli va riconosciuta rettitudine. In Consiglio regionale ci andrò martedì e ci saranno anche i dirigenti, che hanno in mano la situazione e le carte. Di questi temi ne ho già parlato in Consiglio a dicembre, ma va bene, repetita iuvant. Ma non passi l'idea che questi sono fatti politici, si tratta di questioni tecniche e si dibatte con i tecnici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Veneto accellera sui vaccini: "A metà maggio potremo aprire ai 50enni"

VicenzaToday è in caricamento