rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Attualità

Covid, Zaia:"I dati ci dicono che non saremo in zona arancione"

Il governatore del Veneto, in diretta dalla sede regionale della Protezione civile, dà lettura dell'ultimo report redatto Azienda Zero su positivi e ricoveri

Nelle ultime 24 ore sono 17.956 i positivi rilevati in Veneto sui153mila357 tamponi effettuati, l'incidenza è dell'11,71%. 224.145 sono dunque gli attualmente positivi.1808 ricoveri (+32): 1602 in area non critica (+36) 206 Terapia intensiva (-4). 38 i decessi.

BOLLETTINO VENETO 13 GENNAIO

"I dati ci dicono che non saremo in zona arancione", dichiara il governatore del Veneto Luca Zaia in diretta dalla sede regionale della Protezione civile. L'indice Rt è dell'1,34, le Terapie intensive sono al 20%, l'Area medica 25% con 2.238,8 positivi su 100mila abitanti e il 65,9% è variante Omicron.

Sulla base di questi dati il governatore del Veneto invita ad una riflessione: "Togliamo i Covid 'per caso' (quelli trovati pre ricovero tipo) dal numero di pazienti Covid. Ridefiniamo la classificazione di paziente Covid", questa sarà la richiesta che le Regioni faranno al Governo. "L'Ecdc, l'organismo europeo per le pandemie, definisce "caso"/paziente Covid, il soggetto ammalato (malattia respiratoria acuta o sindrome simil influenzale), o quando il tampone antigenico o molecolare risulta positivo. Il paziente senza sintomi o il paziente che ha sintomi non è un "caso" quindi?".

"La vaccinazione sta andando bene - sottolinea Zaia - Il booster sta funzionando perchè lo vediamo dall'inversione delle terapie intensive. Solo i primi 13 giorni di gennaio, nelle Terapie intensive -8% accesso. Se togliessimo i non vaccinati dalle Terapie intensive saremo in zona bianca". E ancora: "Ci sono sempre più casi di persone che si ostinano a curarsi a casa e poi chiamano il 118 quando è già in fine vita".

Relativamente alla vaccinazione dei più piccoli: "Anche questo fine settimana tutti i bimbi (dai 5 agli 11 anni) possono andare in accesso diretto in qualsiasi hub vaccinale del Veneto - aggiunge Zaia - a prescindere del luogo di residenza".

E a fronte dell'obbligatorietà del vaccino per gli over 50, il governatore fa presente che negli ultimi giorni sono aumentanti di un paio di punti percentuali sia la fascia 50-59 che la 60-69.

Focus infine su scuole e anziani. "Su 1.039 classi presenti in Veneto ne abbiamo in quarantena 254 - spiega l'assessora alla Sanità Manuela Lanzarin - Per quanto riguarda invece le case di riposo sono 509 i positivi sui 30mila ospiti ma solo 20 sono ricoverati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zaia:"I dati ci dicono che non saremo in zona arancione"

VicenzaToday è in caricamento