Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, numeri stabili ma: "C'è un brutto clima, minacce continue da No vax"

Il giovernatore del Veneto Luca Zaia dà lettura degli ultimi aggiornamenti relativi al contagio da Covid-19 e si sofferma ad alcune riflessioni relative alla situazione che si è venuta a creare tra vaccinati e non

Alle 8 di venerdì 10 settembre sono 618 i nuovi contagi rilevati in Veneto (126 nel Vicentino). 13.173 sono invece le persone attualmente in isolamento. Scende il numero dei ricoveri, oggi: 208 in area non critica (-5) e 52 in Terapia intensiva. Due i decessi. Numeri che garantiscono la permanenza del Veneto in zona bianca.

BOLLETTINO VENETO 10 SETTEMBRE

Numeri che portano il governatore del Veneto a sottolineare come sia fondamentale: "Non abbassare la guardia. Il virus c'è ma la vaccinazione funziona". E legato a questa riflessione il presidente Zaia dichiara che: "C’è un brutto clima, c’è il rischio di uscirne con una società spaccata a metà. In molti hanno ricevuto minacce. Anche a me ne sono arrivate molte". E a tal proposito da lettura di una delle tante missive ricevute dove viene messo nero su bianco come ci sia la convinzione che "il lockdown sia stato pianificato a tavolino" e la pandemia sia "un colpo di Stato, architettato a dovere". "Una persona è arrivata a scrivermi ti sparo in bocca", racconta Zaia.

Un tema caldo è indubbiamente quello della terza dose: "Vaccini ne abbiamo - spiega Zaia - Per la fine di settembre ne avremo un milione. Va chiarito il tema dell'eterologa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, numeri stabili ma: "C'è un brutto clima, minacce continue da No vax"

VicenzaToday è in caricamento