rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Il Comune apre le casse per le chiese, 78mila euro per sistemarle: 38mila vanno alla Diocesi

Il contributo arriva dal bilancio, precisamente dai fondi degli oneri di urbanizzazione secondaria

È pari a 38 mila euro il contributo destinato a quattro parrocchie della città di proprietà della diocesi di Vicenza per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione ed ampliamento delle rispettive chiese. Si tratta delle parrocchie Cuore Immacolato di Maria in via Medici, San Giovanni Evangelista in strada comunale di Polegge, San Giovanni Battista a Laghetto e Araceli in Cristo Re. I restanti 40 mila euro del capitolo di bilancio dedicato, che vede una disponibilità complessiva di 78 mila euro, andranno a favore delle chiese di proprietà del Comune.

“Come previsto dalla legge, nel bilancio è presente uno stanziamento, all’interno del fondo speciale per le opere di urbanizzazione, di 78 mila euro da destinare ad edifici di culto sia di proprietà della diocesi sia del Comune, per interventi di manutenzione degli immobili – spiega l’assessore al bilancio Marco Zocca –. Sono quattro le domande pervenute da altrettante parrocchie per la richiesta di contributi per lavori. Vista la capienza del capitolo siamo riusciti a soddisfarle tutte, erogando una quota di compartecipazione alle spese per gli interventi con percentuali superiori rispetto allo scorso anno”.

Una somma pari al 50 per cento rispetto a quanto richiesto (20 mila euro) è andata alla parrocchia San Giovanni Battista di Laghetto per lavori di sostituzione della caldaia, tinteggiatura esterna dell’edificio, sostituzione del sistema anti intrusione esistente, mentre è stata integralmente accolta la richiesta della parrocchia Cuore Immacolato di Maria che con 1.080 euro sostituirà le valvole dei termosifoni. 11 mila euro (pari al 25 per cento del costo dei lavori) sono stati destinati alla parrocchia Araceli in Cristo Re in Borgo Scroffa per lavori di sostituzione dei serramenti e della lanterna della cupola della chiesa Santa Maria in piazza Araceli oltre che per l’adeguamento dei servizi igienici per le persone con disabilità, mentre 5.920 euro (25 per cento) serviranno alla parrocchia San Giovanni Evangelista, in strada comunale di Polegge, per il risanamento conservativo degli infissi esterni.

“Per Araceli e Polegge, che avevano beneficiato di un contributo anche lo scorso anno – spiega Zocca –, abbiamo fatto un’eccezione rispetto alla regola che non prevede il contributo alla stessa chiesa per due anni consecutivi, vista la disponibilità in bilancio. Con riferimento alla chiesa di piazza Araceli, chiusa da vari anni, abbiamo ritenuto doveroso compartecipare ulteriormente alle spese, così che la stessa possa tornare ad ospitare anche concerti e incontri pubblici, e considerati i rincari subiti a causa dell’aumento delle materie prime, pari a 43 mila euro rispetto a quanto inizialmente previsto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune apre le casse per le chiese, 78mila euro per sistemarle: 38mila vanno alla Diocesi

VicenzaToday è in caricamento