rotate-mobile
Attualità

Coldiretti contro cinghiali e lupi: "Sono fuori controllo, serve un tavolo regionale"

Il presidente Martino Cerantola: “Occorre sostenere con forza la linea di Bruxelles e dar seguito nei nostri territori, in tempi compatibili con le attività imprenditoriali, ai provvedimenti europei”

“Sui predatori sono state scritte pagine e pagine, fatte centinaia di riunioni, convegni pubblici, riflessioni e chi più ne ha più ne metta, ma siamo ancora lontani, di fatto, dal poter disporre di una soluzione concreta ed attuata sistematicamente. Di certo, invece, c’è che non possiamo andare avanti così. Le contromisure ipotizzate, tra cui le recinzioni elettrificate si sono dimostrate soltanto un ulteriore costo a carico delle aziende agricole, senza alcuna utilità, come rappresentato dalle predazioni verificatesi anche recentemente”. Con queste parole il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola, pone l’accento sulle continue predazioni che colpiscono gli allevatori nelle zone pedecollinari e montane in una situazione di crisi a causa dell’aumento dei costi a carico delle imprese. “Siamo in forte difficoltà a far quadrare i conti a causa della situazione economica complessa che tutti ormai ben conoscono – prosegue il presidente Cerantola – e questo porterà molti allevamenti, specie di montagna, a dover assumere la dura decisione di chiudere l’attività. Un destino che porterà dure conseguenze alla collettività, con lo spopolarsi di zone in cui la presenza degli agricoltori ed allevatori è preziosa per la cura e salvaguardia del territorio”.

A fronte di questa situazione, Coldiretti Vicenza esorta la Regione Veneto a convocare un tavolo di lavoro urgente per porre fine a quanto sta accadendo nel Vicentino. “Inutile spendere troppe parole ancora per descrivere quanto sta accadendo. Campi “arati” dalla furia dei cinghiali ed uccisioni continue dei nostri animali – sottolinea il presidente Cerantola – che non sono soltanto animali da reddito, ma esseri viventi ai quali ci affezioniamo, che cresciamo e curiamo con una crescente attenzione al loro benessere. Per questo è improcrastinabile convocare un tavolo regionale che disponga azioni urgenti e concrete a tutela dei nostri animali e delle nostre aziende agricole”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti contro cinghiali e lupi: "Sono fuori controllo, serve un tavolo regionale"

VicenzaToday è in caricamento