menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comunale acceso e aperto per protesta: dopo un anno di stop, i teatri "alzano la voce"

In sala maggiore saranno proiettati i video con le interviste e i lavori degli artisti in residenza, realizzati durante i mesi di chiusura

Il 23 febbraio 2021 ricorre un anniversario che i teatri non vorrebbero mai festeggiare: un anno di chiusura totale per effetto dei Dpcm anti contagio. "Una data che non può passare sotto silenzio - spiega in una nota il Teatro comunale di Vicenza -  un passaggio che ha segnato in modo indelebile la cesura tra un prima e un dopo nella vita di tutti, in particolare per chi si occupa di spettacolo dal vivo. Dal punto di vista economico ed occupazionale sono state pesantissime le ricadute per tutto il settore teatrale, che ha perso nel 2020 il 70,71% degli ingressi rispetto al 2019, con una riduzione del 78,45% della spesa al botteghino, e quindi delle entrate, nonostante i primi due mesi dell’anno avessero registrato tendenze di crescita particolarmente positive, come riportano i dati dell'Osservatorio dello Spettacolo Siae; da precisare inoltre che il 2020 per lo spettacolo dal vivo è un anno assolutamente anomalo visto  le giornate hanno registrato una diminuzione del 67% rispetto all’anno precedente".

"È tempo di reagire e di dare dei segnali positivi", questo è il punto di vista del Teatro Comunale di Vicenza. “Servono cure straordinarie per un momento di emergenza che persiste più del previsto, bisogna continuare a lavorare, perchè il pubblico tornerà, in sicurezza, più entusiasta ed esigente di prima” – dichiara il presidente della Fondazione TCVI Enrico Hüllweck - Dobbiamo fare luce sui Teatri, perchè questi luoghi tornino ad essere presto ciò che da 2500 anni sono sempre stati: piazze aperte sulla città, motori della vita di una comunità” riprende il presidente, citando l’iniziativa dell’U.N.I.T.A. (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo) a cui anche il Teatro Comunale di Vicenza ha aderito.

“Abbiamo sempre pensato al Teatro come ad una casa, un luogo dove essere accolti. Con la chiusura dei Teatri abbiamo perso le chiavi per entrare in quella dimensione, e abbiamo percepito tutta l’importanza e il valore di quella perdita” - prosegue il direttore artistico del TCVI Giancarlo Marinelli. ”Dobbiamo essere pronti a riaccogliere il pubblico, dopo la pandemia, con grande umiltà. Saper raccontare grandi storie, in maniera chiara e coinvolgente, per conquistare gli spettatori affezionati e i nuovi spettatori, perché i Teatri saranno pieni e a Teatro ci sarà anche chi non è mai venuto prima, ne sono sicuro”.

Lunedì 22 febbraio 2021 dalle 19.30 alle 21.30 il Teatro comunale Città di Vicenza sarà illuminato e aperto, pronto ad accogliere le persone, aderendo all’iniziativa promossa dall’U.N.I.T.A., ad un anno dal primo provvedimento governativo anti-Covid che “come prima misura intimava la chiusura immediata dei teatri, per chiedere al nuovo governo e a tutta la cittadinanza che si torni immediatamente a parlare di teatro e di spettacolo dal vivo, che lo si torni a nominare, che si programmi e si renda pubblico un piano che porti prima possibile ad una riapertura in sicurezza di questi luoghi”.

L’iniziativa “Facciamo luce sul Teatro!” è aperta alla cittadinanza, per tornare, per una sera” ad incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico". 

Le persone potranno entrare al TCVI il 22 febbraio dalle 19.30 alle 21.30, accolti dallo staff del Comunale, in assoluta sicurezza a piccoli numeri, rispettando tutte le disposizioni anti-Covid (distanziamento, rilevamento della temperatura, sanificazione delle mani); in sala maggiore saranno proiettati i video con le interviste e i lavori degli artisti in residenza, realizzati durante i mesi di chiusura (Silvia Gribaudi, Chiara Frigo, Andrea Rampazzo, Francesca Foscarini e Collettivo Jennifer rosa), con le loro riflessioni sulla mancanza degli spettatori.

Con la loro presenza fisica, i cittadini  potranno lasciare un messaggio di sostegno e vicinanza al teatro (anche scritto, nel box in Foyer, ma anche via mail, lunedì 22 e martedì 23 febbraio, scrivendo a segreteria@tcvi.it).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ci sarà una super luna rosa ad aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento