Attualità

Vicenza ricorda gli esuli giuliano-dalmati

Deposta una corona d’alloro all'ex Collegio Opera Pia Cordellina

La corona deposta in memoria degli esuli giuliano-dalmati

Mercoledì mattina, all'ex Collegio Opera Pia Cordellina, in contra' Santa Maria Nova, si è tenuta la cerimonia istituzionale con la deposizione di una corona d'alloro sulla lapide in memoria dei mille esuli giuliano-dalmati che il 3 febbraio del 1947 vi trovarono rifugio, dopo essere giunti in Italia con la nave Toscana dalle terre istriano-dalmate.

Erano presenti il vicesindaco Matteo Celebron, il presidente del comitato provinciale di Vicenza dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Coriolano Fagarazzi, il presidente AssoArma Luciano Zanini, il presidente dell'associazione Alpini Luciano Cherobin, il presidente dell'Associazione Volontari della Libertà Francesco Binotto e la dirigente dell'Istituto comprensivo 5 di contra' Santa Maria Nova Bianca Maria Lerro. 

Si tratta del primo degli eventi in programma nell'ambito delle celebrazioni del “Giorno del Ricordo” (10 febbraio) in memoria delle vittime delle Foibe, dell'esodo Giuliano-Dalmata e delle vicende del confine orientale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza ricorda gli esuli giuliano-dalmati

VicenzaToday è in caricamento