menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vicenza capitale del Canto lirico e della Musica vocale da camera

Il concorso avrà luogo da giovedì 8 a sabato 10 ottobre. I vincitori si esibiranno lunedì 12 ottobre in un concerto benefico per la Fondazione San Bortolo onlus

Il ministero dell’Università e della Ricerca ha designato il Conservatorio di Musica di Vicenza “Arrigo Pedrollo” quale sede per lo svolgimento e l’organizzazione della sezione “Canto lirico e Musica vocale da camera” del XV Premio Nazionale delle Arti, concorso volto alla promozione delle eccellenze dell’Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM): un’assegnazione accolta con grande entusiasmo, sia per il nome a cui è intitolato l’Istituto (Pedrollo era infatti compositore tanto di opere liriche tanto di musica vocale da camera), sia per la tradizione berica in entrambi i generi. 

Per rendere dunque omaggio agli illustri vicentini dei due repertori, oltre che per collegare maggiormente al territorio questa importante sezione del Premio, il regolamento richiede che nella Prova Finale i concorrenti presentino almeno un brano di Arrigo Pedrollo (in alternativa, uno di Saverio Mercadante, di cui ricorrono i 150 anni dalla morte) per il canto lirico e una romanza di Filippo Filippi o di Pedrollo o una melodia su testo di Antonio Fogazzaro per la parte cameristica. 

Il concorso avrà luogo da giovedì 8 a sabato 10 ottobre al Conservatorio, mentre lunedì 12 ottobre, a coronamento della prestigiosa competizione, i vincitori di ciascuna categoria avranno l’occasione di esibirsi nel concerto benefico “In Canto” al Teatro Olimpico di Vicenza: un palcoscenico di fama mondiale per quelli che verranno reputati i migliori talenti vocali del PNA. L’evento, in collaborazione con l'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza e la Società del Quartetto di Vicenza, è dedicato alla raccolta fondi per la Fondazione San Bortolo Onlus. 

A presentare l'iniziativa, all'Odeo del Teatro Olimpico, l'assessore alla cultura Simona Siotto, il direttore del Conservatorio Maestro Roberto Antonello e Franco Scanagatta, presidente delle Fondazione San Bortolo Onlus.

"È sempre un piacere immenso per me - ha detto l'assessore alla Cultura Simona Siotto - immergermi nelle attività del Conservatorio Pedrollo perché, permettetemelo, mi ricorda i begli anni dell'adolescenza. Il nostro conservatorio è da sempre una delle autentiche eccellenze della città e non ho dubbi sul fatto che questa amministrazione farà di tutto per essere sempre e convintamente al fianco di questa istituzione, a suo modo certamente unica. Ed è bello che l'organizzazione di questa edizione del Premio Nazionale delle Arti, dedicato nel 2020 alla voce, trovi spazio al Teatro Olimpico in questo autunno così prodigo di suoni e di voci musicali, con un programma, fra l'altro, aperto a vari generi, solo nel nome della bellezza del canto".

Ha dichiarato il direttore del Conservatorio di Vicenza Maestro Roberto Antonello: “Dopo le sezioni Organo nel 2018 e Percussioni nel 2019, abbiamo accolto con soddisfazione l’organizzazione di quest’anno dedicata al Canto. Ciò rappresenta una sfida proprio perché il canto, con gli strumenti a fiato, è tra le attività che hanno subito le maggiori limitazioni a seguito della pandemia. Vogliamo leggere questo evento come un auspicio, nell’ottica della solidarietà”. 

Il programma del concerto, oltre alla premiazione ed esibizione dei due vincitori, ha come filo conduttore repertori vocali di diversi generi e tradizioni e vedrà la partecipazione delle classi di Canto Barocco, Canto indiano e Canto Jazz dell’Istituto musicale vicentino. 

La competizione che si svolgerà al “Pedrollo” è articolata in due prove, Eliminatoria e Finale, entrambe aperte al pubblico (prenotazione dei posti tramite: prenotazioni@consvi.it). Venerdì 9 ottobre i cantanti affronteranno la fase Eliminatoria (in Sala Concerti “Marcella Pobbe” alle 11.00 per la Musica vocale da camera e alle 14.30 per il Canto lirico) da cui usciranno al massimo cinque finalisti per ciascuna categoria. La Finale è in programma sabato 10 ottobre alle 15.30. Ogni candidato avrà un tempo massimo di esecuzione di 20 minuti. Al termine del concerto la giuria decreterà il vincitore del Premio Nazionale delle Arti 2020 sezione “Canto lirico e Musica vocale da camera”. 

Sei le nazionalità dei vari concorrenti in gara e sedici gli istituti di provenienza: il Premio si rivela un’occasione unica per mettere in luce il talento di questi giovani. La Giuria, nominata dal Ministero e distinta per le due sottosezioni, è composta da eminenti personalità del mondo musicale e culturale italiano e internazionale: il direttore d’orchestra Riccardo Frizza (presidente), il baritono Roberto Frontali e il soprano Claudia Pavone per la sottosezione Canto lirico; Riccardo Frizza (presidente), il pianista Carlo Mascheroni e il mezzosoprano Rachel O’Brien per la Musica vocale da camera. Il vincitore di ciascuna sottosezione potrà essere segnalato ad Associazioni concertistiche e sarà inoltre invitato nella stagione concertistica del Conservatorio di Vicenza “I Martedì al Conservatorio”.

I partecipanti per il canto lirico: Giulia Alletto (Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Caltanissetta); Viola Bambini (Istituto Superiore di Studi Musicali "R. Franci" di Siena); Sara Borrelli (Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara); Ilaria Casai (Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze); Irina Gorbatenko (Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari); Xinwei Li (Conservatorio di Musica “F.E. Dall’Abaco” di Verona); Christel Marcoz (Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta di Aosta); Francesco Palmieri (Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia); Fei Fei Peng (Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza); Lodovico Filippo Ravizza (Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano); Laura Maria Ulloa Hernandez (Conservatorio di Musica “J. Tomadini” di Udine); Wang Yu (Conservatorio di Musica “L. Campiani” di Mantova).

Per la musica vocale da camera: Wonsuk Jun, Matteo Giorgetti (Conservatorio di Musica “G.B. Pergolesi” di Fermo); Anastasia Storcevaja, Yingjyun Lin (Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze); Jiaqiu Fan, Leonardo Vaccari (Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza); Eleonora De Prez, Mateo Servian (Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano).

I concorrenti sono stati selezionati dalla propria Istituzione di appartenenza. Per assistete alle fasi eliminatoria e finale prenotazioni tramite l’indirizzo e-mail: prenotazioni@consvi.it 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arriva il nuovo gioco di Chiara Ferragni, made in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento