Cani alla catena, centinaia di denunce anche nel Vicentino ma la Regione vuole cambiare la legge

La nuova legge sugli animali andrà in discussione a Palazzo Balbi dopo le Europee e nel testo è inserita una norma che cancella il divieto di tenere gli animali legati: l'appello delle guardie zoofile

Foto Oipa

La nuova proposta di legge in materia di animali, che andrebbe a sostituire quella vigente, sarà discussa in consiglio regionale dopo le elezioni europee. Al suo interno c'è una norma contestata dalle guardie zoofile dell'Oipa e dell'Enpa che eliminerebbe il divieto di tenere i cani alla cani. 

«Cani costretti a vivere con una catena fissa al collo, senza la possibilità di muoversi liberamente, senza poter esplorare neanche il giardino della propria abitazione, condannati ad una vita da prigionieri: sono più di 450 gli interventi di liberazione e relativa sanzione che le guardie zoofile dell’OIPA hanno effettuato nella regione Veneto a partire dal 2015 grazie all’aggiornamento della legge regionale effettuato nel 2014 che, in una grande conquista di civiltà, introdusse il divieto dei cani a catena», sottolinea l'Organizzazione .Internazionale Protezione Animali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le guardie zoofile dell’OIPA e anche dell'Enpa, in qualità di polizia amministrativa e di polizia giudiziaria e grazie anche alle molte segnalazioni dei cittadini, sono intervenute in centinaia di casi nel Vicentino elevando sanzioni ma anche sequestri. «La legge sugli animali è una conquista di civiltà e di rispetto per gli animali che ora è minacciata dalla nuova norma che rappresenta un passo indietro, rendendo di fatto ancora possibile la detenzione a catena», conlcude l’OIPA che, assieme ad altre associazioni di protezione animali e al consigliere regionale Andrea Zanoni, hanno proposto alcune modifiche volte alla maggiore tutela degli animali e del loro benessere, anche attraverso incontri di confronto con la cittadinanza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento