Caccia vietata in tutto il Veneto fino al 13: ecco dove

I cacciatori dovranno tenere una distanza di 500 metri da aree boschive interessate da schianti totali o parziali, aree interessate da eventi franosi  ed aree operative di ripristino, con presenza o meno di cantieri e macchine operatrici

La devastazione in Veneto e Trentino

Con un decreto firmato oggi, il Vicepresidente della Regione del Veneto, Gianluca Forcolin, ha prorogato al 13 dicembre 2018 il divieto temporaneo alla caccia, limitatamente a 17 territori comunali della provincia di Belluno.

La decisione è stata assunta in considerazione del permanere dello stato di estrema gravità della situazione dopo la devastante ondata di maltempo di fine ottobre, con riferimento ad alcuni specifici ambiti della provincia di Belluno, su conforme indicazione dell’Unità di Crisi Regionale.

Prorogato anche, sempre fino al 13 dicembre, il divieto di caccia in tutto il territorio del Veneto, limitato a una distanza di 500 metri da aree boschive interessate da schianti totali o parziali, aree interessate da eventi franosi  ed aree operative di ripristino, con presenza o meno di cantieri e macchine operatrici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento