rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Botti vietati dal 31 dicembre al 7 gennaio

Il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco: «L’utilizzo di giochi pirotecnici e in particolare lo scoppio di petardi può avere gravi ripercussioni sulla collettività»

Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco ha firmato ieri, mercoledì 28 dicembre, un’ordinanza che estende, dal 31 dicembre 2022 al 7 gennaio 2023, il divieto nel comune di accendere e lanciare fuochi d’artificio, sparare petardi, far scoppiare mortaretti, razzi e altri artifici pirotecnici sulla pubblica via, nelle piazze, nei parchi comunali e in tutti i luoghi pubblici frequentati dai cittadini.

L’articolo 28 del Regolamento comunale di polizia urbana e sulla civica convivenza, intitolato “Utilizzo di materiali pirotecnici”, vieta infatti già in modo permanente lo scoppio di mortaretti, prodotti esplodenti e artifici pirotecnici ad effetto di scoppio, anche se di libera vendita, nei pressi (100 metri) di ospedali, case di cura e case di riposo, scuole e nel centro storico delimitato dalla cerchia di mura cinquecentesche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti vietati dal 31 dicembre al 7 gennaio

VicenzaToday è in caricamento