Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Qualità dell’aria, stretta alle misure antismog: blocco mezzi inquinanti per tutto aprile

Dal mese di maggio è prevista una domenica verde al mese

Stretta sulle misure contro l’inquinamento atmosferico. La chiede la Regione Veneto, dopo che la Corte di Giustizia europea ha condannato l’Italia per i superamenti continui di polveri sottili. La Regione è corsa ai ripari con una delibera che pone nuovi paletti per la riduzione dei fattori inquinanti, ma spetta perlopiù ai Comuni, con ordinanza, rendere operative le nuove misure.

Così la Provincia di Vicenza ha chiamato a raccolta tutti i Comuni, per dare un’univoca interpretazione al documento regionale e per darne soprattutto un’univoca applicazione su tutto il territorio provinciale.

Tre i settori di intervento: agricoltura, trasporti e riscaldamento. Tra le misure più impattanti per i cittadini, e maggiormente discusse durante l’incontro, l’estensione a tutto il mese di aprile del divieto di circolazione dii veicoli euro4; il divieto di bruciare ramaglie fino al 30 aprile; l’organizzazione di una domenica ecologica al mese.

La Provincia si è fatta carico di elaborare una ordinanza-tipo che i Comuni adotteranno personalizzandola a seconda delle esigenze del territorio di competenza.

"Le misure previste dal Decreto della Giunta Regionale sono molto impattanti sulla vita dei cittadini – commenta Macilotti- Vietare l'uso dei diesel euro 4, ad esempio, significa rottamare più di 70.000 auto solo nella nostra Provincia, spesso appartenenti a cittadini che non hanno le risorse per sostituirle. Lo stesso esempio lo si può fare per la stufe. Pertanto o c'è una progressività nell'applicazione oppure lo Stato e la Regione devono mettere sul piatto risorse straordinarie per non discriminare i meno abbienti, molto più ingenti di quelle prospettate fino ad ora. Penso sia arrivato ora il momento di investimenti davvero straordinari per affrontare efficacemente il grave problema delle polveri sottili. Non si può pensare che siano i Comuni con le loro ordinanze restrittive a poter risolvere il problema".

"Come Provincia - sottolinea Macilotti - grazie al Patto di Sindaci per la Qualità dell'Aria, stiamo cercando di individuare quali sono le misure più efficaci per ogni singolo comune. Questo ci permetterà di spendere la risorse in modo più efficiente, al fine di ridurre davvero le fonti di pressione delle polveri sottili ".

Per quanto riguarda la città di Vicenza, il sindaco Francesco Rucco emetterà una ordinanza che sarà in vigore dalla prossima settimana e che prevede il blocco dei mezzi più inquinanti anche per tutto il mese di aprile e non solo quindi nel periodo previsto fino ad oggi (dall'11 gennaio al 31 marzo 2021). Sempre nel mese di aprile proseguirà il divieto di bruciare ramaglie.

Dal mese di maggio è prevista una domenica verde al mese. Nei prossimi giorni sono fissati nuovi incontri per definire tutti gli aspetti che saranno chiariti nell'ordinanza, primo tra tutti la disciplina degli euro 4 diesel.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità dell’aria, stretta alle misure antismog: blocco mezzi inquinanti per tutto aprile

VicenzaToday è in caricamento