Attualità

Biennale del Corto di Vicenza, all'unica rassegna italiana del cortometraggio va in scena il cinema "breve"

Il battesimo sabato con Daniele Ciprì, regista e autore con Franco Marenco della dissacrante “Cinico TV”. In arrivo tanti registi e attori

“Non voglio sentir parlare di cinema di nicchia: non ha senso. Tutti i grandi registi si sono sempre cimentati con i cortometraggi, non solo all’inizio della carriera ma anche durante: il cortometraggio a volte serve per chiarirsi le idee sulle proprie potenzialità registiche”.

Lo ha affermato ieri sera - all’inaugurazione al teatro Astra di Vicenza della terza edizione della biennale del cortometraggio Internazionale e video di Vicenza - il regista e grandissimo direttore della fotografia italiana Daniele Ciprì, molto legato al cortometraggio e alla bella iniziativa della Biennale di Vicenza: era tra i cineasti che battezzarono la rassegna ideata da Luca Dal Molin già 6 anni fa.

Con lui ieri in serata anche Gisella Gobbi che ha presentato “Senza Nome”, Olga Tarrico e il produttore Adam Selo di Bologna che hanno presentato “Gas Station”, Alessandro Stevanon con “America” (cortometraggio pluripremiato in Italia e in Europa). Agustì Argelich, direttore artistico del Festival di Badalona (Catalogna) ha presentato in prima nazionale “L’ultimo Torero” che ha prodotto lui stesso. E ieri sera è stato presentato anche il teaser lungo di “Gotico padano” un film di Roberto Leggio e Gabriele Grotto, entrambi vicentini (ma che lavorano a livello nazionale),ambientato nella pianura del Polesine tra Rovigo e Ferrara. Il film uscirà nel 2022 e il filmato presentato ne ha svelato alcuni aspetti in anteprima assoluta.

Tanti i corti d’autore visti ieri sera e da oggi tutti i pomeriggi al cinema-teatro Astra di Vicenza in contrà Barche fino al 26 settembre prossimo. Stasera arrivano a Vicenza gli attori Lorenza Indovina, Elisabetta Pellini e Andrea Roncato impegnati domattina in una master class con i ragazzi delle scuole diretto dalla giornalista di Sky Barbara Tarricone.

Tutti i pomeriggi dalle 17 blocco corti nazionali e dalle 18 blocco corti internazionali (lunedì alle 18 eccezione con i corti di Mantova Lovers) e poi le serate: domani lunedì 20/9 con Gianluca e Massimiliano De Serio, mercoledì 22 Gianfelice Imparato, giovedì 23 i premi a Danilo Rea e a Umberto Contarello, venerdì i corti che han vinto il festival di Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biennale del Corto di Vicenza, all'unica rassegna italiana del cortometraggio va in scena il cinema "breve"

VicenzaToday è in caricamento