menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo e cultura, quasi 6mila persone hanno visitato la Basilica palladiana e i Musei civici

Dopo uno stop di tre mesi per l'emergenza Covid-19, nel fine settimana appena trascorso sono stati riaperti al pubblico i siti della città. Riapertura che ha portato un grande afflusso di persone nel capoluogo berico

"Il grande afflusso nelle sedi museali della città è un segnale importante in questa fase di riapertura dopo l'emergenza - ha spiegato l'assessore alla Cultura Simona Siotto - C'è un desiderio di riappropriarsi delle bellezze della città, di apprezzarle dal vivo e non più attraverso gli strumenti digitali che tanto ci sono stati da supporto nelle lunghe giornate di lockdown. Certo, avere la possibilità di fruire di contenuti culturali da casa è un privilegio, ma l'emozione che trasmette l'opera d'arte dal vivo è unica. Abbiamo scelto di rendere gratuite le nostre sedi museali fino al 30 giugno proprio per consentire a tutti di conoscere il nostro patrimonio. E non c'è cosa più bella di vedere quanto questa scelta sia stata apprezzata".

Era così tanta l'attesa per la riapertura della Basilica palladiana, chiusa da oltre tre mesi, che ben 2.711 persone hanno visitato il Monumento nazionale tra venerdì 12 e domenica 14 giugno.

Grande successo sta riscuotendo anche il bar in terrazza che è aperto il venerdì e sabato dalle 19 all'una di notte e la domenica dalle 18.30 alle 23. Il monumento si può visitare anche in orario diurno,  venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 16. Fino al 30 giugno l'ingresso è gratuito.

Un buon afflusso hanno avuto anche i Musei civici nel fine settimana, da venerdì 12 a domenica 14 giugno, con l'arrivo di 3.176 visitatori.

Il Teatro Olimpico è stato scelto da 1.175 persone, di cui 900 domenica 14 giugno.

750 hanno visitato la chiesa di Santa Corona, 324 il Museo Naturalistico Archeologico e 327 al Museo del Risorgimento e della Resistenza.

È visitabile anche l'Area archeologica di Corte dei Bissari, aperta dal 4 giugno. Le visite sono programmate martedì, giovedì e venerdì, dalle 10 alle 12 e prevedono un numero massimo di sette partecipanti a cui si aggiunge l'accompagnatore didattico di Ardea.

Prenotazione obbligatoria: Associazione per la didattica museale 3473938172, ardeaarcheo@gmail.com. Biglietto: 2 euro per adulti, 1 euro per minori di 18 anni.

In Basilica è attivo anche l'Infopoint, da venerdì a domenica dalle 10 alle 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Attualità

Italia verso il lockdown e la zona rossa in tutte le regioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ruba l'incasso a un commerciante: foglio di via e denuncia

  • Attualità

    Coronavirus, superati i 10mila morti in Veneto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento