Attivisti No War violano le recinzioni della base Usa Fontega

Hanno creato dei varchi, hanno abbattuto diversi metri di rete metallica e sono entrati all'interno

"Non si può essere complici o spettatori dei meccanismi di guerra che investono il nostro pianeta, bisogna trovare collettivamente forme di diserzione e disobbedienza". Questo è il pensiero che ha spinto alcuni attivisti ed attiviste No War a violare gli accessi della base militare U.S.A "Fontega" situata ad Arcugnano, ora adibita a deposito di armi e munizioni a servizio dei reparti stanziati presso la Caserma Ederle e alla Caserma Dal Molin.

IL VIDEO DELL'AZIONE DEGLI ATTIVISTI

Gli attivisti ed attiviste hanno creato dei varchi nella recinzione del sito militare U.S.A. Fontega, hanno abbattuto diversi metri di rete metallica e sono entrati all'interno della base. "Mentre il nostro pianeta brucia - hanno dichiarato - i potenti della terra si fanno la guerra per accaparrarsi le ultime risorse fossili disponibili incuranti della crisi umanitaria e climatica in atto"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • Centro massaggi a luci rosse: blitz della GdF

  • Droga tra giovanissimi: scoperta serra artigianale in casa, in manette due coinquilini

Torna su
VicenzaToday è in caricamento