rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Noventa Vicentina

Anziani maltrattati alla Ca' Arnaldi: "Subito la videosorveglianza come strumento di tutela"

Il segretario Cisl Fp Ruggero Bellotto interviene in merito alle presunte violenze subite da alcuni ospiti della casa di riposo di Noventa Vicentina, da parte di alcuni operatori

Cisl fp Vicenza interviene in merito ai presunti casi di maltrattamenti alla Casa di riposo di Noventa Vicentina. "Apprendiamo con grande rammarico che alcuni ospiti della Ca’ Arnaldi sono stati oggetto di “comportamenti anomali” da parte di Operatori Socio Sanitari di una cooperativa, alla quale è appaltato un nucleo/reparto del Centro Servizi - dichiara il segretario Ruggero Bellotto - Esprimiamo la nostra vicinanza agli ospiti e loro famigliari così come manifestiamo la nostra solidarietà al personale dipendente della Casa di Riposo, il quale ha avvertito e innescato le segnalazioni raccolte da Direzione e CdA, consentendo alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura di agire repentinamente. Un grave atteggiamento prontamente sradicato".

"Tuttavia - sottolinea Bellotto - come sindacato portavoce dei lavoratori, temiamo che un’ombra di sospetto possa ricadere nell’insieme della struttura, sui lavoratori che assicurano quotidianamente l’assistenza e la cura con straordinario impegno, con passione e amore verso il prossimo. Attitudini necessarie per svolgere questo “mestiere” e che, a coloro che non le possiedono, sconsigliamo vivamente di intraprendere".

"Troppo spesso emergono simili vicende nel Paese e non sono nuove neppure nel nostro territorio, particolarmente gravi e odiose quando coinvolgono bambini, anziani e disabili - continua - Per questo bisogna impegnarsi maggiormente nella prevenzione, abbiamo infatti auspicato e sostenuto che in questi ambiti intervenga per legge la video sorveglianza nelle scuole d’infanzia e nelle strutture di assistenza, una norma finalmente approvata e divenuta Legge (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.140 del 17/06/2019) a tutela di bambini, anziani, disabili e noi aggiungiamo: dei professionisti capaci e per bene".

"Confidiamo però che si traduca velocemente nelle appropriate installazioni di video sorveglianza - conclude - che ancora attendiamo di vedere sia negli enti pubblici che nelle aziende private".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani maltrattati alla Ca' Arnaldi: "Subito la videosorveglianza come strumento di tutela"

VicenzaToday è in caricamento