menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede di Aim

La sede di Aim

«Nessuno di Aim ha mai "innaffiato" i senzatetto. Ne siamo certi. Sono solo accuse meschine»

Mariano Farina, amministratore unico di AIM Ambiente smentisce categoricamente quanto affermato da due volontarie di Welcome Refugees: «Gli episodi rappresentati non sono mai avvenuti, e sono il frutto di un inqualificabile e irresponsabile passaparola di alcuni volontari che danno spazio a racconti senza alcun riscontro e contesti inesistenti»

«Smentiamo categoricamente quanto dichiarato dalle due intervistate perché i fatti descritti sono destituiti da ogni fondamento e, quindi, gravemente lesivi della professionalità dei nostri operatori e dell’immagine della nostra Azienda. Gli episodi rappresentati non sono mai avvenuti, e sono il frutto di un inqualificabile e irresponsabile passaparola di alcuni volontari che danno spazio a racconti senza alcun riscontro e contesti inesistenti».
Così, tramite una nota ufficiale inviata alla nostra redazione, Aim di Vicenza interviene sulla vicenda delle segnalazioni di due volontarie di Welcome refugees che avevano segnalato a Vicenzatoday degli episodi in cui degli operatori della multiutility avrebbe bagnato dei senzatetto sdraiati sotto ai portici. 

«I nostri operatori - sottolinea Mariano Farina, amministratore unico di AIM Ambiente - nello svolgimento del loro compito, hanno ricevuto precise indicazioni di non interagire direttamente con persone senzatetto né tantomeno di creare, anche solo lontanamente, situazioni di conflittualità per rispetto loro e per la comprensibile necessità di reciproca sicurezza. Per questo motivo possiamo dichiarare con certezza che nessuno ha mai “inaffiato” nessuno, tantomeno nella stagione fredda, come maldestramente riportato dal pezzo in questione».

«Infine - conclude la nota - l’episodio avvenuto a Monte Berico, già a suo tempo noto all’Azienda nel dettaglio e su cui oggi stesso abbiamo ricevuto conferma direttamente dai due operatori coinvolti, ha avuto risvolti decisamente difformi rispetto a quanto descritto dalle intervistate, che si affidano ancora una volta al resoconto avuto da altri volontari per lanciare accuse meschine. Anche in quella occasione, gli operatori AIM non avevano né intenzione, né materialmente la possibilità in quanto troppo lontani, di bagnare chicchessia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amici 2021, ecco i nomi dei finalisti: le anticipazioni

Ristrutturare

Tutte le informazioni sul Superbonus 110% infissi e finestre

Ristrutturare

Ristrutturare risparmiando il 90%: come ottenere il bonus facciata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento