Attualità

Admo, numeri da record nel Vicentino: "Il Covid non ha fermato il bisogno di donazioni"

Nelle giornate di apertura straordinaria dei Centri trasfusionali, importante è stata la risposta della cittadinanza: 41 tipizzati a Vicenza, altrettanti a Schio 63 a Bassano

"Vicenza è sempre stata la prima città per numero di donazioni e di tipizzazioni abbiamo confermato anche in questa occasione il trend". A parlare è Mara Rosolen, presidente Admo Veneto che traccia un bilancio su quelle che sono state le aperture straordinarie dei Centri trasfusionali nel Vicentino per permettere la tipizzazione.

41 sono stati infatti i tipizzati a Vicenza, altrettanti a Schio 63 a Bassano. "Spero sia un esempio utile per tutti - sottolinea Rosolen - anche in un momento di emergenza sanitaria è possibile fare del bene donando una parte di sè in tutta sicurezza. La pandemia non ha fermato il bisogno di donazione di trapianto per salvare vite umane. È la percentuale di compatibilità rimane 1 a 100.000".

"Ora speriamo che anche altre province possono eguagliare i dati di Vicenza - conclude - e confidiamo che con le riaperture si possa tornare anche a fare dei momenti di sensibilizzazione di piazza anche se con tutte le regole del caso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Admo, numeri da record nel Vicentino: "Il Covid non ha fermato il bisogno di donazioni"

VicenzaToday è in caricamento