Vicenza-Teramo: le pagelle di Alberto Belloni

Le valutazioni dopo la seconda partita casalinga al Menti

VALENTINI 7: un pallone saponetta sfuggito al 8’ fa venire la tachicardia al Menti. Per il resto, ordinaria amministrazione, fino a quando al 48’ non para alla grande su Foggia.

MALOMO 6: si trova spesso a contrastare Ilari, quando De Giorgio chiude su Sales, e lo soffre in modo evidente.

MILESI 6: il Teramo davanti è poca cosa, specie sul fronte centrale. Ma viene lasciato troppo dialogare. Prova ad andare in area sulle palle ferme, ma senza costrutto.

CRESCENZI 6,5: anche per lui non c’è molto da lavorare, ma qualche pallone di troppo filtra verso Valentini. E quando il Teramo pare accontentarsi del pareggio, fa lo spettatore non pagante, salvo che al 77’ un suo errore per poco non spiana la strada agli uomini di Asta. Su di lui il fallo da rigore del 15 al 85’.

BERUATTO 6,5: bella combinazione con Giacomelli al 6’, gran tiro su punizione e paratona di Calore subito dopo. E’ sulla catena di sinistra che il Vicenza sfonda di più, dando l’impressione che prima o poi ne possa uscire l’azione giusta. Col passare del tempo, invece, la sua spinta si affievolisce.

ROMIZI 6: tanti palloni giocati, ma non sempre con lucidità: errore di passaggio all’8’, palla troppo trattenuta al 10’, tiro di controbalzo alle stelle al 15’, altro assist sbagliato al 21’. Nella ripresa pensa più che altro a fare argine in mezzo, ma è tra i più positivi.

ALIMI 5: il giocatore ha valore, ma gli si dovrebbe chiedere di accelerare di più l’azione. Certi movimenti eleganti ma compassati non giovano a mettere in difficoltà l’avversario. Qualche palla persa malamente. Da lui ci si aspetta molto di piu’.

BANGU 7: bel primo tempo, nel quale assicura dinamismo e cerca di imprimere un po’ di velocità alla macchinosa manovra del Lane, coronata dal lancio delizioso per Ferrari al 31’. Vicino al gol al 52’ in un buon inserimento in area.

DE GIORGIO 6,5: tiro stoppato pericoloso al 7’, poi colpo di testa fuori e grande assist per Ferrari al 22’. In generale quando tocca lui la sfera, ad Asta viene qualche capello bianco in più. Alla lunga anche lui sparisce.

FERRARI 5,5: al 22’ tiro a colpo sicuro e Calore devia sul palo, calcia a lato una buona occasione al 31’. Una prima frazione di gioco piuttosto deludente, nella quale non mette certo in difficoltà Speranza & C.

GIACOMELLI 6: se la cava benino come smistatore di palloni, poco da segnalare invece sul fronte delle occasioni da gol. Esce senza troppi rimpianti.

COMI 6,5: ha più di 20 minuti per far vedere quel che vale. Non è molto, ma segna però con freddezza il penalty. Interessante il suo tiro al 92’
DI MOLFETTA n.g.: entra e non lascia il segno.
GIRAUDO 6: subisce il fallaccio che costa l’espulsione a Graziano e rimette tanta corsa.

MISTER COLOMBO

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Sembra banale ma lavarsi le mani è fondamentale: ecco come farlo

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Aereo si schianta sugli alberi:due feriti gravi

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Furia violenta alla vista della ex: auto contro l'entrata del pub

  • Meteo, da lunedì in arrivo pioggia e temporali

Torna su
VicenzaToday è in caricamento