Vicenza-Cagliari: le interviste a mister Lerda ed ai protagonisti

Le parole di Lerda e dei giocatori alla fine della sconfitta casalinga al Menti. Cinelli: "Mi hanno messo sul mercato, non c'era un progetto su di me"

Franco Lerda (Fonte: Vicenza Calcio)

ALESSIO VITA: "Ce l'abbiamo messa tutta, purtroppo abbiamo pagato qualche ingenuità. Abbiamo dimostrato di essere vivi, ad Ascoli è una partita impotantissima. Cinelli è stato al posto giusto al momento giusto e ci ha castigato. Con Lerda ci siamo trovati bene, la squadra ha risposto bene e abbiamo dimostrato che ci siamo. Sabato sarà una battaglia. Nel ruolo mi sono trovato bene, abbiamo corso tanto e verso la fine ero un po' stanco. A parole ci siamo, ci sono 30 punti a disposizione e ce la metteremo tutta fino alla fine". 

FRANCESCO BENUSSI: "Non resta che continuare per questa strada intrapresa questa settimana, inutile piangere sugi episodi, anche oggi. La vittoria ci serve tantissimo e per la salvezza è fondamentale anche l'equilibrio, fino alla fine. L'approccio con il nuovo mister è stato buono, ci ha chiesto di stare più compatti e cerchiamo di farlo sempre meglio". 

FEDERICO MORETTI: "Abbiamo incontrato una squadra forte, questa volta sulll'arbitro non si può recriminare. Fino all'espulsione abbiamo tenuto testa, non hanno fatto un tiro in porta, poi la partita è stata compromessa. Abbiamo ancora tanto da migliorare ma con questo atteggiamento possiamo fare bene".

FRANCO LERDA: "Oggi non era una partita semplice e con l'espulsione ci siamo complicati la vita. Nel primo tempo c'è stato equilibrio, dopo un inizio contratto, dopo l'espulsione c'è stata un'altra partita. Nella seconda parte della gara abbiamo fatto degli errori e siamo stati puniti, ma abbiamo comunque avuto delle occasioni. Mi è piaciuto l'ordine che abbiamo tenuto, non ci siamo sfilacciati ed abbiamo mantenuto la partita viva fino al 90° e siamo sempre stati in partita. I tifosi hanno sostenuto la squadra fino alla fine e li ringrazio"

GIULIO EBAGUA: "Abbiamo fatto una buona partita ma il risulto dice che loro in questo momento sono più forti; abbiamo anche giocato in 10 e questo ha pesato. Mi sono trovato bene sia con Galano che Raicevic ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Manca il gol e dobbiamo fare di tutto per ritrovarlo"

ANTONIO CINELLI: "Il destino è stato un po' particolare, faccio pochi gol ed è capitato proprio al Menti. Sono felice per il Cagliari ma avrei preferito incontrare il Vicenza in un'altra situazione. Non sta a me giudicare la squadra, ma ho visto una bella reazione, anche in 10. Io non volevo andare via ma sono stato messo sul mercato. Le trattative non sia fanno all'ultimo minuto, ci vuole un progetto. La società non ha creduto in me"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento