Il punto di Alberto Belloni: "Attenti alla Pro-Piacenza"

Riflessioni sul match Tim Cup di domenica che vedrà impegnati i biancorossi contro la squadra allenata da mister Pea

La Pro Piacenza, pur essendo la seconda squadra della città (la definiscono il Chievo di Piacenza) ha rispettabili origini, essendo nata nel lontano 1919 dalla fusione dei preesistenti Atletico e Bettola Ponte. Ha raggiunto la Lega Pro nel 2012/2013 e quest’anno è stata ammessa in extremis alla Tim Cup per l’esclusione della Viterbese.

Affronta l’avventura di Coppa dopo un mercato estivo che sin qui si è concretizzato con il prolungamento del contratto di alcuni elementi cardine (Barba, in prestito dal Pescara, il portiere Bertozzi, i centrocampisti Bazzoffia e Aspas Juncal e il difensore Belotti) oltre all’acquisizione del portiere Stefano Gori dal Bari, dei difensori Giacomo Ricci dal Parma, Michele Messina dall’Atalanta e Matteo Abate dal Piacenza, dell’attaccante Simone Monni dalla Caratese, del centrocampista Nicolas La Vigna dall’Atalanta e soprattutto delle due punte: Ferdinando Mastroianni, che ha giocato nell’Albinoleffe ma è di proprietà del Carpi, autore di 5 gol nelle recenti uscite amichevoli e Danilo Alessandro, dal Francavilla, che gli sportivi berici ricorderanno nella stagione 2013/2014 protagonista di ben 25 gol in D con la maglia del Real Vicenza. Naturalmente va aggiunto anche il rinforzo di Beduschi, arrivato per ultimo, proprio dal Lane.

Ma il vero lusso la Pro Piacenza ce l’ha in panchina, dove siede Fulvio Pea, già tecnico di Sassuolo, Padova, Cremonese ecc. Nell’ultima partita disputata, i rossoneri hanno archiviato una sconfitta di misura (solo 1-0) contro la Pro Vercelli, club di serie B. Questa la formazione con cui la Pro Piacenza ha iniziato la gara disputata in Piemonte: Gori, Messina, Ricci, De Santis, Belotti, La Vigna, Aspas, Mastroianni, Alessandro, Barba. Il modulo più usato da mister Pea è il 3/5/2, perfezionato ai tempi in cui era collaboratore di Mourinho nella Primavera dell’Inter. Una formazione non certo di rango ma che sarà bene non prendere sottogamba. Pena cocenti delusioni…

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento