Il Vicenza non segna più e cade, lo Spezia vince e sorpassa

I biancorossi tornano battuti dalla trasferta in Liguria. Il gol di Ciurria nei minuti di recupero del primo tempo basta a far felice l'ex Di Carlo in una gara in cui il Vicenza ha evidenziato le consuete difficoltà a creare pericoli in area avversaria.

Una fase del match

Il Vicenza zoppicante in casa, comincia a perdere colpi anche in trasferta e cade anche a La Spezia. Una sconfitta non certo paragonabile a quella di Terni, gara dove i biancorossi non provarono neppure a giocare, ma che lascia comunque dei grossi interrogativi aperti sul futuro di questa squadra. La classifica ora si fa preoccupante perchè la zona playout è a soli due punti, ma oltre a questo c'è da segnalare che il gol manca da tre turni e anche oggi si è evidenziata la difficoltà degli uomni di Marino, non tanto nella manovra, quanto ad andare pericolosamente al tiro. La differenza con lo Spezia sotto questo profilo è stata abissale: i padroni di casa, senza stupire particolarmente dal punto di vista del gioco, sono riusciti ad arrivare al tiro, soprattutto nel primo tempo, con indiscutibile facilità  Passato in vantaggio lo Spezia  ha badato a contenere, sfruttando la difficoltà conclamata del Vicenza di arrivare al tiro quando gli avversari si chiudono, che poi è il problema che spesso si è evidenziato al Menti. Ora proprio al Menti i biancorossi sono chiamati a riprendersi i punti lasciati per strada in queste ultime gare, ma dovranno fare i conti con il Brescia, squadra tra le rivelazioni di questo inizio campionato.

LA CRONACA

Il match entra subito nel vivo con un gol annullato a Terzi per un fuorigioco già al secondo minuto di gioco. Al 10' il Vicenza protesta vivacemnte chiedendo un rigore per una deviazione di mano di Valentini su cross di Laverone ma Nasca concede solo il corner. Al 13' lo Spezia ha la prima grande occasione con Calajò che si libera di D'Elia e incrocia il tiro sul palo distante, superando Vigorito ma non Sampirisi che rimedia rinviando sulla linea. Lo Spezia ci prova ancora al 24' con una conclusione di Situm su cui Vigorito respinge in stile discutibile mentre al 30 il portiere biancorosso si supera deviando in corner il colpo di testa in acrobazia ancora di Calajò. Il Vicenza non sta a guardare ma veri e propri interventi che chiamano Chichizola alla parata non ce ne sono. Al 43' un cross rasoterra di Gatto viene intercettato dal portiere spezzino che però non blocca ma riesce ad intervenire sulla palla sul tocco ravvicinato di Raicevic. Nel secondo dei tre minuti di recupero concessi da Nasca per un infortunio subito da Vigorito arriva il gol dello Spezia. A realizzarlo è Ciurria, fino a quel momento assente dalle cronache, che dal vertice destro dell'area di rigore trova la prima rete da professionista con un sinistro a giro che muore sotto l'incrocio opposto.
La reazione del Vicenza nella ripresa si concretizza in un'unica occasione, sprecata al 70' da Gatto che su imbucata precisa di Cinelli solo davanti a Chichizola non trova di meglio che calciare contro le gambe del portiere avversario. Lo Spezia, consapevole delle difficoltà del Vicenza a scardinare le difese munite, controlla e riparte e al 78' va vicino al raddoppio con una rovesciata acrobatica di Calajò che si infrange sul palo a Vigorito battuto. Nel finale c'è spazio solo per un altro gol annullato allo Spezia (Nenè in fuorigioco su cross di Migliore), mentre il Vicenza, a parte un tentativo di testa fuori bersaglio di Raicevic su cross di D'Elia, non riesce più ad essere pericoloso.

IL TABELLINO DELLA PARTITA 

Spezia (4-4-2): Chichizola; Valentini, Postigo, Terzi, Migliore; Ciurria (90' Piccolo), Brezovec (72' Acampora), Canadija, Situm; Catellani, Calaiò (83' Nenè).
A disposizione: Sluga, Milos, Tamas, Misic, Rossi, Azzi. Allenatore: Di Carlo

Vicenza (4-3-3): Vigorito 6,5; Laverone 5,5, Sampirisi 5,5, Mantovani 5, D’Elia 5; Urso 5,5 (84' Pettinari sv), Pazienza 5 (57' Modic 5), Cinelli 6 (77' Sbrissa sv); Galano 5, Raicevic 5,5, Gatto 5,5.
A disposizione: Marcone, Belogravic El Hasni, Bianchi, Gagliardini, Cecconello. Allenatore: Marino

Rete: 47' pt Ciurria (S)

Arbitro: Nasca di Bari. Collaboratori Oliveri  e Cangiano, quarto uomo Piccinini.

Note: Serata fredda con temperatura intorno ai 12 gradi. Ammoniti: Pazienza, Urso, Sampirisi (V) Brezovec , Valentini, Ciurria, Canadjia (S) ; Calci d'angolo: 3-7 ; Recuperi: primo tempo 3', secondo tempo 4'

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • social

    «Mi vuoi sposare?» e il palazzetto esplode in un boato di cuori e commozione

  • Meteo

    Maltempo: è allerta arancione sul Vicentino

  • Cronaca

    Colpo al negozio Wilier: bottino da oltre 50mila euro

  • Cronaca

    Piove e la Pedemontana va sott'acqua

I più letti della settimana

  • Saccheggio all’adunata degli Alpini:«Oltre ai soldi ci hanno rubato la cosa che amiamo di più»

  • Frode fiscale da 25 milioni: dodici persone in manette

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Dramma della disperazione: perde il lavoro e si getta nelle vasche dei fanghi

  • Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento