Quali giocatori tenere nel Lane anno 1?

I risultati del sondaggio on line lanciato da Alberto Belloni

Chiuso il sondaggio tra i tifosi sui giocatori che il popolo del Menti vorrebbe riconfermare nell’organico per la prossima stagione.

Partiamo dunque con la TOP TEN, cioè i dieci nomi più votati, quelli dunque che i supporters berici vorrebbero rivedere con la maglia del Lane. Il più gettonato è stato, un po’ a sorpresa, Simone Guerra, che ha raccolto il 95,2% dei consensi. Alle sue spalle il golden boy Leonardo Zarpellon, con 92,8%. Terza posizione occupata da capitan Stefano Giacomelli, opzionato dall’85,7% dei supporters.

Le piazze successive vedono quest’ordine: Cinelli 83,3%, Albertazzi 71,4%, Zonta 64,4%, Pontisso 64,2%, Pasini 54,7%, Curcio 52,3%. e Davide Bianchi 48,6%. Più distaccati, ma con un buon numero di preferenze seguono: Nicolò Bianchi 43,8%, Bizzotto, 42,6% e Stevanin con il 21,4%. Sicuramente bocciati dal nostro campione di sostenitori risultano invece Bovo con l’11,9%, Grandi e Bonetto, entrambi col 9,5, Maistrello, fermo al 4,7% e Gashi che raccoglie appena il 2,3%.

Completamente ignorati, con nessuna preferenza: Bortot, Martin, Salviato, Mantovani, Salvi, Laurenti, Tronco e Arma

Dei primi 10 classificati solo Stevanin e N. Bianchi sono in scadenza di contratto, mentre gli altri risultano legati almeno fino al 2020. Tra quelli scartati dai tifosi (e qui inizierà il lavoro del DS Magalini) ce ne sono però quattro che hanno il contratto ancora per un anno e precisamente Grandi, Laurenti, Gashi e Arma.

Un rinnovamento epocale

Riassumendo e prendendo questo minisondaggio come base per le scelte future, è possibile ipotizzare che potrebbero essere al massimo 12 o 13 i giocatori sopravvissuti dopo la deludente stagione 2018/2019. L’organico per l’”Anno 1” della gestione Renzo Rosso necessiterebbe in questo caso di un rinnovamento epocale, con una quindicina di elementi da inserire in rosa per affrontare la nuova avventura sportiva.

Un bel compito per il DS appena insediatosi in via Schio e che inizierà già da martedì, quando Magalini incontrerà uno per uno tutti i giocatori biancorossi. L’estate del Vicenza e dei suoi sostenitori, dunque, si preannuncia ricca di sorprese e forse di colpi di scena. Ma prima di aprire le danze, il DS avrà bisogno di confrontarsi con il prossimo allenatore.

Dopo i consolidati rumors su Di Carlo (molto amico di Magalini ma difficile da portare in riva al Bacchiglione se non altro per una questione di “schei”) e su Paolo Zanetti (che non sarebbe stato contattato) circola ora la voce Mario Somma (ultima panchina a Catanzaro nel 2016 e poi commentatore tv). Ipotesi suggestiva ma anche questa di non facile concretizzazione. Magari lanceremo su questo tema un nuovo quesito ai tifosi, i quali nel loro cuore cullano un sogno proibito, quello di un ritorno in biancorosso di Francesco Guidolin. Sogno destinato però a restare nel mondo delle favole. Piedi per terra, please!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento