Serie B, il punto sulla 35a giornata: Vicenza fermato solo dai pali, Crotone in fuga

Pareggio del Lane in casa del Cesena ma Salernitana e Ascoli sconfiggono rispettivamente Latina e Cagliari. Vola il Crotone di Juric che, battendo la Ternana, va a +5 sulla seconda in classifica

Como-Pro Vercelli (Foto Serie B)

I colpi di scena non mancano mai in Serie B. Aspettando che lunedì alle 20,30 si giochi, Brescia-Perugia, la trentacinquesima giornata di Serie B ha fatto registrare dei risultati incredibili, sia per quanto concerne la lotta per i play-off che per quella relativa ai play-out. Nel posticipo di domenica, il Como non è riuscito a mantenere il vantaggio sulla Pro Vercelli, e la partita si è chiusa con un pareggio (1-1)

Partendo dalla lotta salvezza, balza subito agli occhi l’ottima prestazione del Vicenza in casa del Cesena. Fino all’ultimo minuto di gara, gli uomini di Lerda hanno fatto tutto il possibile per riportarsi nuovamente in vantaggio ma, il palo di Galano prima e la traversa di Sampirisi poi, hanno fatto sì che il Lane uscisse dal ‘Manuzzi’ soltanto con un punto. Al quarto gol con la maglia del Vicenza di Ebagua (35’), ha risposto Rosseti (52’) su assist di uno strepitoso Ciano.

Cagliari 2-2-2Prestazione superba anche della Salernitana di Menichini che, dopo due mesi e mezzo, ritorna alla vittoria allo stadio ‘Arechi’, battendo per tre a due il Latina di Gautieri. Rimontare per due volte, a causa dei gol di Calderoni (11’) e di Scaglia (34’), grazie alle reti di Odjer (31’) e di Donnarumma (39’), per poi passare in vantaggio su calcio di rigore in zona cesarini con Coda, è la miglior dimostrazione di forza che la squadra campana potesse mai dare.

Sul carro dei vincitori sale anche l’Ascoli di mister Mangia che, grazie ad una doppietta di Cacia (8’ – 34’), riesce a battere il Cagliari di Rastelli. A nulla è servito il gol di Joao Pedro  (57’) su calcio di rigore. Adesso, il primo posto dista cinque lunghezze.

La trentacinquesima giornata di Serie B non è stata ottima invece per Lanciano, Livorno, Modena e Ternana che hanno perso rispettivamente con Virtus Entella, Bari, Trapani e Crotone. Per gli uomini di Maragliulo, la sconfitta interna è arrivata solo perché la squadra di Aglietti è stata più cinica sotto porta. I gol di Pellizer (4’) e di Cutolo (26’), sono bastati alla Virtus Entella per fermare un Lanciano che, oltre al gol di Di Francesco (11’), altro non è riuscito a fare. Sfortunato è stato anche il Livorno di Colomba che, dopo esser riuscito a rispondere al gol di Rosina al 70’ con Cazzola all’87’, si è visto sfuggire il pareggio nei minuti finali a causa di un gol di Lazzari (95’), proprio come successe due partite fa con la Pro Vercelli.

Ancora una brutta prestazione invece per il Modena che, dopo lo scialbo 1 a 1 registrato nella trentaquattresima giornata di Serie B, ha perso quattro a uno in casa contro il Trapani. I due gol di Petkovic (57’-64’) ed i gol di Eramo (68’) e di Barillà (79’), hanno consentito al Trapani di conquistare la quinta vittoria di fila in campionato e di giungere al quinto posto con 56 punti.

E’ stata una sfida combattuta quella del ‘Liberati’ tra Ternana e Crotone. Al gol iniziale di Garcia (6’), la squadra di Breda ha risposto con Falletti (47’). Il gol di testa di Ricci, su assist di Palladino, al 77’ ha posto fine ad un match che ha consentito al Modena - Trapani-3Crotone di allungare a +5 sul Cagliari.

Sul fronte play-off, c’è da registrare invece la vittoria del Pescara in casa dell’Avellino e quella dello Spezia contro il Novara. Per quanto concerne la squadra di Oddo, i  tre gol segnati venerdì sera al ‘Partenio’ da Caprari (34’), Lapadula (62’) e Mitrita (75’), hanno confermato che la crisi di risultati è finita. Dovrà invece lavorare molto Marcolin con il suo Avellino in quanto, eccetto il gol di Castaldo (54’), dal punto di vista tattico la squadra ha dimostrato di esser molto fragile.

Fragilità che, almeno in trasferta, continua a colpire il Novara. Contro la squadra di Di Carlo, gli uomini di Baroni hanno disputato una partita lenta e confusionaria. Allo Spezia è bastato solo il gol in rovesciata di Calaiò per continuare a sognare.

Dopo questo turno di campionato, cambia sensibilmente anche la classifica marcatori: l’attaccante del Pescara Lapadula, rimane sempre al primo posto con 21 reti. Arriva a quota 16 Caputo della Virtus Entella. A quota 14 gol troviamo Budimir del Crotone, Ganz del Como. A quota 13 reti c’è invece il bomber del Cagliari Farias e Coda della Salernitana. Rimangono a quota 12 reti Maniero del Bari. A quota 11 reti, ci sono Mokulu dell’Avellino, Evacuo del Novara, Raicevic del Vicenza e Geijo del Brescia.

La trentaseiesima giornata di Serie B, si divide in due giornate. Venerdì, si disputeranno due partite: alle ore 19, Crotone-Spezia mentre, alle ore 21, Pescara-Cesena. Sabato invece, alle ore 15, si giocheranno nove gare: Vicenza-Ternana, Bari-Como, Cagliari-Brescia, Latina-Lanciano, Novara-Livorno, Perugia-Avellino, Pro Vercelli-Salernitana, Trapani-Ascoli e Virtus Entella-Modena.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento