Rimborsi Monza - LR Vicenza: Vivaticket tace, al Brianteo tutto esaurito

Tifosi in rivolta e con loro società e sindaco, per il mancato rimborso dell'euro e mezzo di prevendita dei tagliandi acquistati per la partita poi vietata. In rappresentanza della tifoseria biancorossa ci saranno alcune decine di tifosi "fuori provincia" (Quei da fora)

“È discutibile la scelta di vietare la trasferta ai tifosi vicentini, ancora più discutibile il fatto che il diritto di prevendita resti nelle casse delle agenzie di ticketing”.

Sono le parole del sindaco Francesco Rucco e dell'assessore alle attività sportive Matteo Celebron in merito alla decisione della Prefettura di Monza e della Brianza di vietare la vendita, ai residenti nella provincia di Vicenza, dei tagliandi della semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C (Monza-LR Vicenza), in programma a Monza mercoledì 27 marzo, valevole per l’accesso alla finale di Coppa Italia della stagione 2018/2019.


“Si tratta di un brutto segnale: a pagare saranno sempre e solo i tifosi, nel vero senso della parola. Già vietare la trasferta ai sostenitori biancorossi in una partita secca e decisiva è da considerasi una scelta assurda, ma far pagare il diritto di prevendita senza alcun tipo di rimborso sa proprio di beffa. Nei prossimi giorni sarà nostra cura formalizzare la protesta, nel rispetto dello sport e dei tifosi che sono il vero cuore pulsante di un calcio ormai malato”.

Così la società di via Schio: 

La società LR Vicenza ritiene totalmente inaccettabile che il rimborso del biglietto della gara Monza-LR Vicenza disposto dal provvedimento emesso dalla Prefettura di Monza e della Brianza e in precedenza dal CNIMS, non preveda anche i costi sostenuti dai tifosi biancorossi per il diritto di prevendita. La stessa si farà parte attiva verso le Autorità competenti affinché intervengano in tal senso per evitare tale evidente mancanza di rispetto verso chi ha regolarmente acquistato un titolo di accesso per un evento e si è poi visto privato della possibilità di usufruirne.

Mentre il concessionario della prevendita, Vivaticket, non dà alcun segno di vita, nonostante i ripetuti tentativi, telefonici e via mail, di contattare la società con sede a Bologna, il Monza annuncia di andare verso un tutto esaurito. Del resto i biglietti erano stati messi in vendita ad 1 euro. Scelta, magari, da appaludire e (possibilmente) replicare anche al Menti alla prima occasione utile. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

  • Lady Blue si dà al porno: sarà la protagonista del nuovo Ciak di Rocco Siffredi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento