Poletto: "Il Bassano non può essere cancellato così": sul web scoppia la polemica

L'annuncio di Renzo Rosso sta infiammando gli animi. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Bassano che si dice "basito" sulla fusione tra il Vicenza Calcio e il Virtus. E la questione rimbalza su Facebook

L'annuncio di Renzo Rosso di voler comperare il Vicenza Calcio e di aver già presentato un piano in tribunale che prevederebbe una "fusione" con il Bassano in una sola società,  è stata una sorpresa anche per il sindaco di Bassano Riccardo Poletto. Una sorpresa a quanto sembra non tanto gradita visto che le sue prime dichiarazioni sono state: "Il Bassano Virtus ha una storia gloriosa che non merita certo di essere cancellata così. Di mezzo c’è anche l’identità della città". 

Sul piatto c'è anche la questione del nuovo stadio della città del Grappa sulla quale il primo cittadino sottolinea di aver sempre appoggiato la riqualificazione del Mercante ma di stare aspettando dalla proprietà della squadra la progettazione vera e propria. E se Poletto si riserva di commentare la scelta di Rosso in attesa di "un incontro con i vertici della società per capire l’esatta portata di questa decisione", sul web si scatena la polemica. Anche contro lo stesso sindaco. 

I commenti sul gruppo "Sei di Bassano se..." piovono a fiocchi. Licia, ad esempiio, risponde direttamente a Poletto: "Ma il sig Rosso,con i suoi averi,potrà ben decidere che cosa fare ,o no?" e Giuseppe incalza: "Quando un imprenditore che cerca di sponsorizzarsi e trova solo porte chiuse come può reagire? Cerca altrove. Elementare no?". E Luca affonda:  "E in questi anni il Comune che cosa ha fatto per  aiutarli nel Bassano calcio?? Lo stadio niente,  rifare il Mercante niente, il settore giovanile si allena ancora al quartiere Prè che sembra un campo nomadi. Peró poi ci si lamenta quando uno fa le sue scelte". E Aldo tira la sua stilettata al sindaco:  "Senti chi parla, anche il Ponte non meritava di essere cancellato così". 

Naturalmente ci sono anche i sostenitori delle parole di Poletto. Per Larry "Il sindaco per la prima volta ha pienamente ragione. Un imprenditore da strapazzo non può cancellare a suo piacimento una realtà come il Bassano Virtus (dove ricordiamo che aveva promesso la serie B in pochissimi anni se ha scelto il Vicenza perché ovviamente è una scelta di puro interesse: che se lo prenda ma che venda a qualcuno la società Bassanese. Io da tifoso del Virtus mi sentieri preso in giro! Io sono Bassanese e non Vicentino". E per Luca, Rosso "punta su i giovani intanto con questa mossa lascerà a casa oltre 3/4 del settore giovanile del Bassano (grande attenzione per i giovani) o fa due squadre per categoria?". 

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Muore al volante e si schianta contro la farmacia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento