Ravenna - LR Vicenza: le pagelle di Alberto Belloni

Un pareggio timido e senza acuti

GRANDI 6: il Ravenna non fa quasi nulla per metterlo in difficoltà. Per lui solo qualche uscita efficace e l’unico intervento impegnativo di pugno al 55’.

STEVANIN 5,5: sulla sua fascia di competenza il Vicenza spinge poco o nulla. Mettiamoci anche il brutto errore che commette al 43’ perdendo pericolosamente palla e ne esce una prestazione sotto tono.

MARTIN s.v. entra in corsa e prova a dare più corpo alla corsia, senza però produrre niente di epocale

PASINI 6: qualche volta in difficoltà di reazione, sembra non stare benissimo ed infatti il mister a metà gara gli dà il cambio

MANTOVANI 6: il suo ingresso blinda ancora di più le retrovie biancorosse che, nonostante l’ingresso del gigante islandese non si avvicina quasi più a Grandi.

BIZZOTTO 6,5: una buona partita, nella quale più volte sfrutta con efficacia l’arma dell’anticipo. Prova anche a dar manforte in avanti sulle palle ferme ma i suoi centimetri non servono per far male.

SALVIATO 6+: in netto progresso rispetto alla deludente performance di sabato scorso. Stavolta non solo riesce a non farsi perforare ma assicura anche una certa spinta in avanti.

BOVO 5/6: per l’esperto centrocampista una partita non certo esaltante. Il Lane avrebbe bisogno di qualche giocata fosforica per le ripartenze, invece le trame risultano piuttosto scontate e involute. Esce anzitempo.

TRONCO s.v.: inserito per dare verve alla linea laterale destra, non riesce a trovare mai il guizzo giusto e deve limitarsi a dare una mano in fase di contenimento.

N. BIANCHI 6+: è il giocatore che tocca la maggiore quantità di palloni, segno che trova la posizione corretta sul campo. Non però imposta con lucidità e pulizia. Quando la fatica inizia a farsi sentire nelle gambe va un po’ in difficoltà, come al 66’ e al 71’ quando perde palloni pericolosi. Un buon tiro al 90’ che va alto.

ZONTA 6-: tanto correre per il campo ma poca concretezza. Ci sarebbe spesso lo spazio per andare tra le linee ma lui non trova l’estro per approfittarne.

CURCIO 6-: meno brillante rispetto alle ultime uscite. Si fa trovare spesso in mezzo alla confusione della zona nevralgica del campo, dove spesso il gioco si trasforma in tamburello. Mancano inoltre i suoi consueti assist efficaci.

ZARPELLON 6,5: quando il mister lo chiama, il suo ingresso scompagina le carte dell’incontro. I giallorossi soffrono con evidenza la sua velocità. Molto bella la sua iniziativa all’80’ (peccato che nessuno la segua). Il dinamismo di questo ragazzino costa anche un giallo pesante a Lelj.

GIACOMELLI 6-: anche se, al solito, le migliori iniziative del Vicenza passano per i suoi piedi, come al 14’ e al 41’, stavolta non riesce a creare la solita superiorità numerica in dribbling ed è anche meno efficace del consueto in fase conclusiva.

GUERRA 5/6: un passo indietro rispetto alle esibizioni in crescendo delle ultime gare. Cerca gli inserimenti che però non gli riescono quasi mai ed infatti il tabellino dei tiri resta sostanzialmente vuoto.

ARMA s.v.: conferma il momento no. In questa fase non ne becca mezza nemmeno nelle spizzate di testa, che sono il suo forte. Elemento da recuperare in tutta fretta.

Mister COLELLA 6-: se attendeva da questo match delle indicazioni positive rispetto al momento della squadra, deve invece fare i conti con 95’ minuti che il Vicenza controlla, senza però mai prendere in mano il pallino. Buono il punto, ma in chiave play off ai suoi uomini deve chiedere di più. Giocando così è difficile pensare di mettere in difficoltà gli avversari. La buona notizia riguarda Zarpellon: il golden boy sarà l’arma in più nel finale di stagione?

Potrebbe interessarti

  • Il buon giorno inizia con una buona colazione: scopri le top 4 pasticcerie di Vicenza

  • Lo zenzero fa male? I casi in cui è meglio evitarlo

  • Scopri come costruire un barbecue in giardino: è facile e si risparmia

  • Capelli grassi? Scopri perchè e come rimediare

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: operaio muore schiacciato da una trave

  • Superenalotto, la dea bendata premia il Veneto: puntata vincente nel Vicentino

  • Incidente in piscina, la 12enne non ce l'ha fatta

  • Ritrovato da una coppia l'imprenditore scomparso: riconosciuto grazie a Facebook

  • Maltempo in arrivo, scatta l'allerta in Veneto

  • Auto fuori controllo abbatte il cancello di Villa Da Porto Casarotto: ferito il conducente

Torna su
VicenzaToday è in caricamento