Proposta Rosso, Gravina: "Una grande famiglia, non può che essere il bene del calcio"

Il presidente della Lega Pro intervistato in esclusiva sull'offerta dell'imprenditore bassanese. "Nessun conflitto per il campionato in corso"

"Non credo che la proposta di acquisto di Renzo Rosso influisca in queste fasi finali di campionato: credo nel professionismo degli atleti del Bassano che, in ogni caso, non possono non avere che come obiettivo la serie B. Che del progetto faccia parte anche una squadra storica come il Vicenza non può che essere un bene". 

Così Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, interpellato sulle sorti dei biancorossi e del Bassano Virtus, rispettivamente impegnate sabato nei play out e martedì nel secondo turno dei play off di Serie C. 

"Non posso che esprimere parole di elogio per la famiglia Rosso che, da anni, gestisce con professionalità, competenza e puntualità una realtà come quella giallorossa. Che il loro sforzo imprenditoriale ora si allarghi verso un patrimonio del calcio che versa in difficoltà è assolutamente positivo e non posso che auspicare un lieto fine". 

Secondo il presidente di Lega, quindi, "i campanilismi fanno parte di un calcio che non può più esistere" e c'è "grande fiducia nella famiglia Rosso, nei calciatori e nella competizione" in questa ultima parte del torneo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento