Orienteering, società vicentine in evidenza agli italiani Sprint e Long

Nel week-end di sabato e domenica 7-8 settembre gli atleti berici si sono sfidati in Folgaria (Trento) ottenendo dei buoni risultati. Il prossimo appuntamento sarà a fine mese con 22 il campionato veneto società di Corsa

Il podio della Sprint

La prova sprint, che ha visto al via più di 800 atleti, ha registrato per i vicentini il secondo posto nella categoria W18 di Annarita Scalzotto (Erebus Vicenza) e tra gli Elite la vittoria di Riccardo  Scalet (PWT Italia) mentre è seconda la sorella Carlotta Scalet (PWT Italia) negli Elite femminili. Tra le donne WB terzo posto per Gloria Cortese (Asiago7Comuni SOK) e primo posto per l'esordiente Stefania Rigon (Asiago7Comuni SOK).

La prova che è svolta nel centro cittadino di Folgaria ed ha avuto una grande cornice di pubblico che ha applaudito gli atleti arrivati sull'altopiano da tutte le regioni d'Italia e 10 Nazioni differenti. La compatizione, tracciata da Carlo Cristellon, prevedeva una prima parte piuttosto fisica.

"Dopo il Mondiale del mese di agosto ho affrontato un periodo di recupero - ha dichiarato Riccardo Scalet - Questi tricolori erano l'obiettivo della seconda parte di stagione. Si tratta del terzo titolo del 2019 (compresi quelli Middle e Staffetta). La mia annata non è ancora conclusa, mi sto focalizzando sulle prove di Coppa del Mondo che prevedono pure una trasferta in Cina".

Per la FISO era presente il Commissario Sergio Anesi: "Sartori e il Gronlait hanno saputo  confermare un livello di eccellenza e dobbiamo fare i complimenti per il bellissimo spettacolo offerto. La presenza dei maxischermi, prima volta per un evento di carattere nazionale, dimostra che sono degli innovatori".

La domenica a Millegrobbe di Lavarone (Trento) Riccardo Scalet (86':26" PWT Italia) non sbaglia un colpo e ottiene il suo 4° titolo italiano Long del 2019. Per lui, in precedenza, pure i titoli Sprint, Middle e Staffetta.  La prova long, selettiva, si è svolta sotto una fredda pioggia battente che è caduta ininterrottamente durante tutta la giornata. 850 gli atleti in gara. Solo in occasione delle premiazioni è uscito un pallido sole. 

Per Scalet si è trattato di un successo maiuscolo visto che il distacco al 2°, l'austriaco Robert Merl (che non era in lizza per il titolo) è stato di 3':30". Ad oltre 6' l'argento di Sebastian Inderst (PWT Italia).

Per i giovani vicentini nella categoria W16 secondo posto per Giulia Gambini (Erebus Vicenza),  mentre Michele Franco (Erebus Vicenza) arriva terzo in M35 ed Alice Dal Bello (Erebus Vicenza) sempre terza in WA.  Numerosi i piazzamenti ai piedi del podio per le società vicentine in questa gara impegnativa.

"Vengo sempre per vincere e oggi è stata una bella soddisfazione con la il 2° titolo in 2 gioni, il 4° in stagione", ha dichiarato Scalet, vincitore nonostante una ferita riportata in gara alla mano destra: "Mi sono fatto male con la bussola, una ferita abbastanza profonda, ma la concentrazione era molta e non mi sono accorto subito della ferita. Credo che quella odierna sia la mia ultima Long di stagione, ora mi aspettano le gare di Coppa del Mondo con il round finale in Cina". 

"In Italia troviamo terreni molto simili a quelli austriaci - ha dichiarato Robert Merl - Non ho vinto, è vero, ma in questo modo ho perfezionato la mia preparazione ai prossimi impegni nazionali".

Per le società vicentine ora l'attenzione si sposta al 22 settembre per il titolo veneto long sempre del campionato veneto società di Corsa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento