Morta la ciclista vicentina Valeria Cappellotto per un male incurabile

Il ciclismo piange Valeria Cappellotto, atleta di spicco della nazionale azzurra degli anni Novanta e sorella minore di Alessandra, già campionessa del mondo nel 1997. Si è spenta a 45 anni nella sua casa di Marano. Cordoglio del presidente del Veneto Luca Zaia

Valeria Cappellotto, 45 anni,  è venuta a mancare nella notte tra mercoledì e giovedì nella sua casa di Marano Vicentino a causa di un male incurabile.
Ciclista su strada, è stata campionessa italiana in linea nel 1999. Era la sorella minore della ciclista campionessa del mondo Alessandra Cappellotto.

Nel 1992 partecipò alla prova in linea su strada dei Giochi olimpici di Barcellona chiudendo al diciassettesimo posto; otto anni dopo a Sydney concluse invece trentunesima. Rappresentò peraltro più volte l'Italia ai campionati del mondo: miglior piazzamento per lei fu il quinto posto in linea a Verona 1999. Proprio nel 1999 vinse la prova in linea dei campionati italiani su strada; nella medesima specialità giunse inoltre due volte seconda (nel 1990 e 1991) e due volte terza (1992 e 1997). Nel 1998 vinse il Giro della Toscana Femminile-Memorial Michela Fanini, mentre nel 1995 e 1996 si aggiudicò il Trofeo Alfredo Binda-Comune di Cittiglio. Sue anche una tappa al Giro Donne (che chiuse al quarto posto nel 1999) e due al Tour cycliste féminin.

“Oggi è una giornata triste per il ciclismo e per lo sport veneto perché ci lascia una grande campionessa e una persona speciale come Valeria Cappellotto. Al marito, ai figli ed ai parenti vanno le mie sincere condoglianze”. Queste le parole della Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, che esprime il suo cordoglio per la morte della ciclista veneta Valeria Cappellotto. “Una donna, un’atleta – continua il Governatore - che ha scritto pagine importanti dello sport, vincendo il tricolore e partecipando alle competizioni più prestigiose, Olimpiadi comprese. E questo in una regione, come il Veneto, dove il ciclismo è radicato ed ha una larga diffusione. Valeria nel corso della sua carriera ha saputo esprimere i valori positivi dello sport rappresentando un esempio per tanti giovani.” “Le sue imprese – conclude Zaia – resteranno vive nella memoria di tutti noi ed in questo momento il nostro pensiero affettuoso va ai suoi cari che stano vivendo momenti di profondo dolore”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Le Mafie nel Vicentino: il quadro della Mobile spiazza la platea

  • Cronaca

    Pronto il "conto" del disastro: un miliardo e 770 milioni

  • Cronaca

    Scomparsa 51enne, decine di uomini impegnati nelle ricerche: ritrovata

  • Cronaca

    Ordinanza anti smog: blocco delle auto sospeso per il periodo natalizio

I più letti della settimana

  • Ancora sangue in A4: morto un camionista

  • Malore dal veterinario, muore 39enne: gli avevano trovato uno stuzzicadenti nel cuore

  • La triste e strana storia dell'esproprio lampo della famiglia Minuzzo

  • Stroncato da un male incurabile, muore assicuratore 44enne

  • Arriva il grande freddo: allerta neve e gelate notturne

  • Scomparsa 51enne, decine di uomini impegnati nelle ricerche: ritrovata

Torna su
VicenzaToday è in caricamento