Il Lane ne fa 5 al Giorgione: il punto di Alberto Belloni

Ma il primo tempo è stato noioso e solo la girandola dei cambi sblocca la gara

Il Vicenza cala cinque pappine al volonteroso Giorgione nell’ultima amichevole prima del debutto in Coppa Italia nella terra dei bronzi. Una partita disputata in una serata molto afosa e che non aggiunge granchè a quanto già si sapeva sulla squadra. Fasce laterali ancora in rodaggio, con l’ormai arruolato in gruppo Liviero apparso un po’ col freno a mano tirato, mentre più intraprendente si è dimostrato dall’altra parte Cappelletti, che ha però sbagliato qualche appoggio di troppo. Impegno tranquillo per il duo centrale Bizzotto/Padella che, complice l’evanescenza della prima linea di Castelfranco, ha fatto dormire sonni tranquilli ad Albertazzi.

Da registrare, invece, appare la spina dorsale del Lane, con i due vertici del rombo di centrocampo non del tutto rodati. Probabilmente Scoppa si gioverebbe di una decina di metri di avanzamento, per poter partecipare più agevolmente alle ripartenze e discorso opposto per Giacomelli che è sembrato troppo schiacciato sul duo di punte e che con un piccolo un arretramento potrebbe trovare spazi più ampi. Convincente Emmanuello sulla parte mancina, cui ha assicurato copertura e corsa e lodevole anche l’applicazione di Zonta, che si è sbattuto senza risparmio in un settore che non è precisamente il suo. Quanto alle punte, prezioso il lavoro di Guerra, che ha garantito rientri importanti soprattutto a sinistra ma è mancato in fase conclusiva, mentre alquanto deludente è apparso Marotta, il quale ha cercato inutili finezze finendo in conclusione a secco nel tabellino dei gol. L’Artigliere a secco fa notizia… Un Vicenza, in ultima analisi, dimostratosi alquanto imballato per il carico pesante dei lavori nell’ultima settimana ma che ha beneficiato di minuti supplementari sul campo, utili a migliorare intese e automatismi. Nella ripresa, la solita girandola di sostituzioni, con l’entrata di tutti gli uomini disponibili.

Tanti cambi anche in casa del Giorgione, per una seconda frazione di gioco che è diventata subito più godibile di un primo tempo terminato col minimo vantaggio grazie a penalty realizzato da Jack per un fallo subìto da Liviero. Sono così arrivate altre 4 marcature, con un calcio da fermo di Pontisso dopo un fallo su Okoli, la doppietta di testa di un Arma che evidentemente non accetta di andarsene senza provare a conquistarsi il posto e dell’ultimo centro in ribattuta di Kerkour.

Proprio il francesino, assieme alle conferme di Pontisso e dello stesso Arma, è stato la sorpresa dell’amichevole di ieri: buona tecnica, intraprendenza e rapidità per l’ex Bordeaux attualmente in prova. Merita di essere rivisto. Due notizie in conclusione. Pare essersi definitivamente raffreddata la pista Tait: il SudTirol vorrebbe tenerlo, salvo offerte irrinunciabili che non paiono nelle intenzioni di via Schio. Ed è un peccato, perché anche contro uno sparring partner senza pretese, è nella zona destra che il Lane è sembrato corto.

Le soluzioni ci sono ma non del tutto convincenti: in realtà nessuno dei centrocampisti biancorossi utilizzabili da quella parte risulta particolarmente versato a destra e senza un acquisto specifico occorrerebbe rimediare con un adattamento fuori ruolo. L’altra annotazione riguarda gli abbonamenti. L’effetto Di Carlo continua a pagare, grazie anche alla serie di vittorie precampionato. Oggi il botteghino dovrebbe registrare il doppiaggio di quota 4.000 tessere, un risultato eccellente, probabilmente superiore alle aspettative.

Ci si aspettava infatti un certo raffreddamento, almeno iniziale, delle sottoscrizioni dopo il primo anno dell’era Rosso. Così non pare, segno che la gente ci crede. Ieri sera allo stadio di Caldogno, erano oltre 1.500 i tifosi sugli spalti. Per una partita giocata in pieno periodo di ferie e contro un team di Eccellenza, non è poco. Anzi…. Appuntamento ora al Granillo di Reggio Calabria, senza la copertura televisiva. Ma scommettiamo che qualche fedelissimo sugli spalti calabresi ci sarà, il 6 agosto?

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

  • Il parco è in condizioni pietose: «chiuso per degrado»

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Devastante rogo in un'azienda agricola: danni ingenti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento