LR Vicenza, calciomercato: «Magalini non smette di lavorare»

In sintonia con il tecnico, monitorate entrambe le fasce biancorosse

Giuseppe Rizzo

Mentre archiviamo tra le curiosità il match di Coppa Italia di C nel quale il neopromosso Arzichiampo dell’ex Colombo ha battuto per 2-1 il Modena, prossimo avversario del Vicenza nella prima di campionato, continuano le discussioni sui possibili acquisti necessari al Lane per trovare la quadratura del cerchio prima delle partite nelle quali i tre punti conteranno sul serio.

TRE IPOTESI

La società è abbottonatissima, sicchè è difficile palesare le vere intenzioni di Magalini, ma forse qualcosa si può interpretare attraversi i più recenti rumors di mercato apparsi sulla stampa specializzata. Tre i nomi balzati agli onori delle ipotesi.

Il primo è Luigi Alberto Scaglia, ventitreenne di proprietà del Parma ma ultima stagione alla Carrarese dove da gennaio è sceso in campo 11 volte e 0 reti. Si tratta di un terzino sinistro che all’occorrenza può fare anche l’esterno di centrocampo.

Il secondo è Giuseppe Rizzo, un giocatore che in riva al Bacchiglione ricordiamo bene avendolo visto nella stagione 2016/2017. Viene dall’esperienza di Catania, dove ha disputato 22 gare senza gol e precedentemente, oltre alla casacca berica, ha vestito anche quelle di Reggina, Perugia e Pescara. Si tratta di un incontrista centrale che però può agire anche sulla destra. L’anno passato ha giocato 28 incontri andando una volta a bersaglio.

Quanto al terzo, il nome è quello di Pedro Costa Ferreiro, portoghese del 1991, svincolato dal Trapani dove l’anno passato è stato utilizzato ben 33 volte, senza marcature all’attivo. In passato, tra le altre, ha giocato nel Lecce, Entella e Messina. Parliamo in questo caso di un trequartista di destra che preferisce la spinta ma che sa agire anche come esterno basso.

IL BUCO DA COLMARE NEL SETTORE DI DESTRA

Pur ribadendo che si tratta di semplici voci, lungi dall’essere ancora ufficialmente confermate, è legittimo pensare che Mimmo Di Carlo possa aver manifestato al suo DS l’interesse sia per un’alternativa sulla corsia di sinistra che soprattutto volta a coprire il più volte citato buco nel settore di destra, visto che sia Rizzo che Ferreira sono duttili giocatori di ruolo in quella fascia.

La stessa, per inciso, che avrebbe potuto coprire Fabian Tait, oggetto del desiderio impossibile del Lane, stante la buonuscita chiesta dal SudTirol per liberarlo dal contratto e il budget destinato al mercato dal patron Renzo Rosso. Ma sarà solo dopo la gara con i ramarri, ha detto il mister nell’ultima intervista, che ci si concentrerà su quel che manca alla squadra e quali correttivi sarebbe utile inserire nell’organico già in essere. Un motivo in più per osservare con attenzione la partita di domani al Comunale di Caldogno. Inizio ore 17.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Stop alle corse sulla strada del Costo: arrivano autovelox e targa system

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento