Il punto di Alberto Belloni: "Vicenza, amichevole contro SSD"

Seconda uscita dei biancorossi: leggiamola assieme

Che cosa ci ha detto il nuovo test dei biancorossi, opposti stavolta ad una squadra di professionisti disoccupati? Poco, ma qualcosa che si presta a un commento c’è. Sulle fasce Di Carlo ha fatto giocare tutti, quindi giochi ancora da fare, così come al centro, dove non tragga in inganno la coppia iniziale Pasini/Bizzotto visto che in mezzo alla difesa è difficile che Mimmo possa prescindere da Padella (entrato nella ripresa).

Di un certo interesse è invece l’utilizzo nel secondo tempo di Curcio per dare fiato a Scoppa (unico ad aver giocato un’ora). Questa della posizione dell’ex Arzachena come playmaker davanti alla difesa è ipotesi che personalmente ho già avanzato verso la fine della stagione scorsa. Alessio ha palesato evidenti difficoltà a svolgere il lavoro negli ultimi 30 metri voluto da Colella: è andato a corrente alternata e non ha inciso sul piano realizzativo. Secondo me, tuttavia, ha muscoli, classe e acume tattico sufficienti per inventarsi un ruolo diverso, fungendo così da vice Scoppa, in caso di forfait dell’argentino. E questa sarebbe di per sé una notizia non trascurabile.

A centrocampo, il mister ha schierato inizialmente una pedina intoccabile come Emmanuello, affiancandogli sorpresa il giovane Tronco, ma è evidente che quella maglia apparterrà di diritto ad Antonio Cinelli, entrato ieri nella parte finale di gara. Sulla trequarti è partito ovviamente l’inossidabile Jack, cui potrebbe fare da contraltare fisso il golden boy Zarpellon, autore anche nell’amichevole di una serpentina vincente. Quanto al duo d’attacco, l’altra vera informazione che arriva dall’Altopiano è la verve di bomber dimostrata da Marotta, autore di una doppietta. Con un secondo gol da incorniciare: l’ex Catania si è liberato al tiro e ha sparato un missile sotto al montante.

Acclimatamento positivo, pertanto. Resta solo da annotare la rete di Gashi, che serve a dar morale ad un ragazzo che l’anno passato ha avuto poche occasioni per mettersi in mostra (e quando le ha avute non ha certo incantato). E naturalmente quella di Arma, che non sarà facile piazzare sul mercato ma che potrebbe scegliere di restare, provando a dar fastidio (a suon di prestazioni) a Simone Guerra e allo stesso Marotta.  Ultima annotazione sul modulo, che Di Carlo non cambia rispetto al suo recente passato. Lo definiscono un 4/3/1/2 ma io preferisco definirlo un vero 4/3/3, visto che come trequartista presenta il capocannoniere della stagione appena archiviata. Naturalmente si tratta di semplici definizioni, vista la flessibilità dei ruoli nel calcio moderno. Per finire, il dato spettatori.

Circa 1.500 tifosi in altura e applausi convinti per la squadra. Uniti ai quasi 1.500 abbonamenti già sottoscritti al botteghino, sono dati che fanno sorridere Paolo Bedin. Il DS ha dichiarato di essere fermamente convinto del successo della nuova campagna abbonamenti, anche se molti supporters hanno annunciato che quest’anno non firmeranno cambiali in bianco. Prima cammello, poi donna, come dice la barzelletta. Ma già la prossima partita contro il titolato Citta potrebbe convincere molti attendisti alla ,sottoscrizione, sfruttando la prelazione. A guardarlo in foto, il napoletano Alessandro Marotta sembra un artigliere alpino della Brigata Cadore. E così il DS biancorosso si aspetta in qualche altro tiro ad alzo zero verso quota 2000 abbonamenti. Fuoco di controbatteria, scugnizzo!
 

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

  • Il parco è in condizioni pietose: «chiuso per degrado»

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Devastante rogo in un'azienda agricola: danni ingenti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento