Giro della Padania, oggi al via tra le polemiche: c'è Ivan Basso

Dopo settimane di polemiche, domani al via la kermesse sportiva professionistica voluta da Bossi. Ivan Basso tra i partecipanti, l'arrivo il 10 a Montecchio Maggiore tra proteste annunciate

Il ciclismo è da sempre un pallino leghista

Nonostante le proteste di enti locali, gruppi antagonisti e partiti, parte domani da Cuneo il Giro della Padania. Non solo non sono mancati i fondi pubblici che la cui mancanza ha fatto annullare altre competizioni ciclistiche interregionali, ma il Giro in verde codrà della copertura tv assicurata dalla Rai e dalla cassa di risonanza mediatica data dagli 80 giornalisti al seguito della carovana.

L' evento si svolgerà in 5 tappe e coinvolgerà da domani a sabato 176 comuni, 800 persone, 2500 camere d'albergo in 6 regioni del Nord (Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia, Trentino e Veneto), e soprattutto molti corridori di qualità. Il più importante, come anticipato,  sarà certamente il varesino Ivan Basso, vincitore del Giro d'Italia 2006 e 2010, ma desta ancora più curiosità la partecipazione del campione tricolore Giovanni Visconti, che è siciliano e porta sulle spalle il tricolore.

Molte le proteste annunciate, tra cui già domani all'arrivo ad Alassio in Liguria, da parte del Pd e Rifondazione, ma su internet gli appelli si rincorrono, da Bergamo a Varese, Salso Maggiore fino all'arrivo a Montecchio Maggiore, il 10 settembre, quando sono previste diverse iniziative. La tensione per l'arrivo nel vicentino è tanto alta da aver fatto slittare la partita Vicenza - Torino a lunedì.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento