Giro d'Italia 2016: tutte le tappe, Vicentino solo sfiorato

Dopo la scorpacciata dello scorso anno, con la vittoria di Gilbert a Monte Berico, il vicentino resta (quasi) a digiuno di uno degli eventi sportivi più amati in terra berica: il Giro d'Italia. La carovana passerà da Montegalda a Piazzola nella tappa tra Modena ed Asolo

La partenza dall'Olanda, come nel 2010, l'arrivo a Torino, il ritorno del profondo sud e del Colle dell'Agnello. Le cronometro e il ricordo del terremoto del 1976, in Friuli. Ma soprattutto le salite: ce ne saranno tantissime. Gli appassionati vicentini, però, dopo l'entusiasmo dello scorso anno, con Gilbert che trionfa sotto la pioggia a Monte Berico, dovranno attendere il prossimo anno. Il Giro d'Italia 2016, presentato lunedì all'Expo di Milano, prevede solo un breve passaggio nel Basso vicentino, nella tappa tra Modena ed Asolo. Il Giro d'Italia resta anche orfano della Sicilia di Nibali e della Sardegna di Aru

Saranno comunque tremilatrecentottantatre chilometri di passione, sofferenza e gioia che, dal 6 al 29 maggio, coloreranno lo Stivale. Il Giro che verrà è duro ed estremamente competitivo: scattera' dalla terra dei tulipani di venerdi', grazie a una speciale deroga dell'Uci, che ha concesso il terzo giorno di riposo - indispensabile per un trasferimento lunghissimo - e si concluderà nella città della Mole. Dopo le tre tappe oltreconfine, la 'ripartenza' dall'Italia martedì 10 maggio: da quel momento sarà grande battaglia da sud verso nord, sulla dorsale appenninica, per le strade . A cronometro e in linea è un tracciato senza pause. Dopo la 'tre giorni' olandese, la prima sosta per il rientro in patria e il trasferimento nell'estremo sud, in Calabria, da dove la corsa risalira'. La 4/a frazione, da Catanzaro a Praia a Mare, e' la prima nella Penisola. Il meridione, che era stato 'tagliato' quest'anno, torna cosi' prepotentemente.

Si arriva a toccare la punta della Penisola, nell'attesa di un ulteriore 'salto' nella 100/a edizione 2017. Il primo arrivo in salita è previsto all'Aremogna, sopra Roccaraso (L'Aquila). Rotto il ghiaccio, il Giro diventa durissimo, con un tracciato più che mai affascinante. Come la crono individuale nelle terre del Chianti (9/a tappa): da Radda a Greve (Firenze), poco più di 40 chilometri su un percorso suggestivo, da affrontare tutto d'un fiato. Scalatori ancora protagonisti dopo il secondo giorno di riposo, il 17 maggio, nella Campi Bisenzio (Prato)-Sestola (Modena). Da Palmanova a Cividale verranno affrontati cinque passi, fra i quali il Montemaggiore: si correrà nel ricordo delle vittime del terremoto che sconvolse il Friuli e di cui l'anno prossimo ricorrerà il 40/o anniversario.

Il tappone alpino, da Alpago a Corvara, proporrà in un colpo solo Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo, Giau, Valparola; cinque passi superano i 2 mila metri, solo il Campolongo si trova più in basso (quasi 1.900 metri). Questa tappa ricalca, nella sua quasi totalita', la Maratona dles Dolomites, gran fondo italiana che quest'anno celebra il trentennale. Per chi ne avra' ancora l'indomani (22 maggio, 15/a), è in programma la cronoscalata da Castelrotto all'Alpe di Siusi, a quota 1.844 m. Il terzo giorno di riposo verrà accolto come manna dal cielo dai corridori che, nell'ultima settimana, si giocheranno tutto. Il gran finale andrà in scena sulle Alpi occidentali, in Piemonte. A quel punto, ci sarà spazio solo per i verdetti. Da Muggiò a Pinerolo verrà scalato il Pra Martino, il 27 toccherà al Colle dell'Agnello: con i suoi 2.744 metri è la 'Cima Coppi' del Giro 2016. Verrà affrontato prima dello sconfinamento in Francia, a Risoul. La penultima tappa proporrà tre passi a oltre 2 mila m.: Col del Vars, La Bonnette, Colle della Lombarda, e un traguardo in quota, a Sant'Anna di Vinadio, quindi gran finale da Cuneo a Torino. Si prevede una corsa equilibrata, per scalatori, ricca di trasferimenti e, rispetto al 2015, con un Nibali in più. E' lui l'uomo da battere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni meteo per la settimana, arriva l'inverno: temperature sotto zero

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Terribile schianto fra tre auto: due conducenti feriti

  • Frontale alle prime luci dell'alba: auto impatta contro una recinzione e finisce nel fosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento