Hockey: "stipendi tagliati ai giocatori", la smentita della società

La notizia era trapelata su alcuni siti portoghesi, il club vicentino ha voluto precisare come stanno realmente le cose

La formazione dell'Hockey Trissino (foto: Facebook)

"Due hockeisti portoghesi in lotta per i salari in Italia. Passeranno alle vie legali per avere gli stipendi in sospeso", è questa la notizia che sta girando su alcuni siti web portoghesi e che fa riferimento a due atleti in forma all'Hockey Trissino.

La notizia è stata subito smentita dalla società vicentina: "le notizie sono prive di ogni tipo di fondamento e scritte senza alcuna possibilità di contraddittorio. A questo proposito, il direttivo del club intende spiegare pubblicamente la reale situazione".

"In primo luogo - spiega il club - va sottolineato come il Gs Hockey Trissino sia è una delle poche società che al momento dello stop forzato per il Covid-19 aveva già provveduto al pagamento completo di 7 mensilità su 10 previste, rispettando tutti i singoli accordi inerenti i mesi di attività sportiva regolarmente svolta in pista".

"La società è più che consapevole che dietro ai singoli giocatori e tecnici ci sono delle famiglie che hanno delle particolari necessità, come tutti i cittadini del nostro paese, ed infatti il presidente Matteo Mastrotto, e il suo vice Bruno Facchin, in rappresentanza di tutto il direttivo - precisano - nelle scorse ore hanno provveduto a formulare ai propri tesserati una proposta in cui sarebbe stato riconosciuto per i restanti mesi del contratto (3 mensilità) la stessa indennità che viene riconosciuta a tutti gli operai, dipendenti e collaboratori delle varie aziende italiane in questo particolare momento storico".

"Andando nello specifico, e senza ovviamente entrare nei singoli casi - sottolineano - ad ogni atleta è stato proposto di essere inserito nei due scaglioni Inps in base al reddito percepito (939,89 o 1129,66 euro mensili), cui si sarebbe poi potuto aggiungere pure il bonus sportivo proposto da Sport&Salute di 600 o 800 euro mensili: si precisa che questi importi sono esattamente gli stessi della cassa integrazione che viene data ai dipendenti delle varie aziende italiane".

"Di fronte all’attuale pandemia, che di fatto ha azzerato gli introiti derivati da sponsorizzazioni delle società sportive, comprese la nostra - concludono - la società ritiene che si tratti di una proposta più che coerente, in linea con il delicatissimo momento che sta vivendo il nostro paese, nel rispetto di tutte le parti in causa. Per questo il GS Hockey Trissino intende smentire categoricamente quanto pubblicato in alcune pagine di siti web portoghesi, riportati poi dai media e social italiani, cui consigliamo di sentire anche la controparte nel momento in cui pubblica una notizia come questa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eclissi: 5 giugno lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

  • Coronavirus, parla il direttore istituto rianimazione di Padova: «Oggi il Covid è niente»

  • Si tuffa nel corso d'acqua ma non riemerge: inutili i soccorsi, muore 13enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento