Europei Under 21: Vicenza si candida per ospitare la fase finale

Il Comune di Vicenza ha deciso di raccogliere la sfida lanciata dalla Figc e candidarsi tra le città che potrebbero ospitare la fase finale della competizione nel 2017. Necessari 2 milioni di investimenti per sistemare il Menti

La nazionale Under 21 di Gigi di Biagio

Vicenza si candida ad ospitare il grande calcio giovanile internazionale in occasione della fase finale del campionato europeo Under 21, in programma a giugno 2019.

La proposta fa seguito alla richiesta inoltrata dalla Figc, che già a dicembre 2015 aveva formalmente invitato l'amministrazione comunale a manifestare il concreto interesse per ospitare l'evento, seconda competizione Uefa per importanza internazionale. “È un'ottima opportunità – dichiara l'assessore alla formazione Umberto Nicolai – per la diffusione delle eccellenze non solo sportive di Vicenza, oltre che un'importante spinta verso il riconoscimento di Vicenza a Città Europea dello Sport 2017. Un'occasione che ci consentirebbe di avere benefici durevoli sul lungo periodo in tre settori: dimensione sportiva, stadi e infrastrutture, e sviluppo delle risorse umane”.

La relazione, alla quale è allegato il corposo dossier della candidatura della Figc, espone infatti i dati che danno misura dell'importanza dell'evento: oltre alla straordinaria copertura mediatica, nell'ultimo campionato, giocato in Repubblica Ceca lo scorso anno, l'indotto creato dalla competizione è stato di circa 34,9 milioni di euro complessivi, suddivisi in 17,9 milioni per strutture ricreative ed alberghiere, 9 milioni in ristoro, 0,9 milioni per trasporti, 4,8 milioni per shopping e 2,1 per leisure. Per quanto riguarda l'aspetto finanziario, circa gli investimenti per migliorare lo stadio Romeo Menti, la spesa presunta, sulla base delle indicazioni fornite dalla Figc, sarà di circa un milione di euro, che potrà trovare copertura nel bilancio pluriennale 2017-2019. Altrettanta forte partecipazione finanziaria ci sarà anche da parte del Vicenza Calcio, che si impegnerà nella realizzazione di alcuni lavori da concordare con l'amministrazione nel caso di assegnazione dell'evento. Con tali miglioramenti, lo stadio Menti potrà essere in linea con i requisiti necessari ad ospitare partite internazionali anche delle nazionali maggiori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'organizzazione della fase finale del campionato europeo Under 21, che si svolgerà nell'arco di tre settimane a giugno 2019, l'Italia è in lizza con Austria, Ungheria, Irlanda, Olanda, Portogallo, Scozia e Slovacchia. Già oggi gli uffici comunali, per le rispettive competenze, sono impegnati nell'approfondimento e nella stesura dell'articolata documentazione necessaria alla candidatura dell'Italia da inoltrare alla Uefa nei termini di tempo stabiliti, per conoscere l'assegnazione definitiva entro il prossimo settembre. E intanto la Figc ha comunicato che Vicenza è stata scelta quale sede per la partita di qualificazione Italia-Serbia della Nazionale Under 21 in programma il 2 settembre prossimo alle 18.30. Allo stadio Menti, naturalmente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Condizionatori e Coronavirus: consigli su come igienizzarli

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Nuovi focolai in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Le vacanze si trasformano in tragedia, mamma 44enne muore mentre fa snorkeling

  • Tragedia sulla Sisilla, volo di 80 metri: muore un escursionista

Torna su
VicenzaToday è in caricamento