Calciomercato LR Vicenza, il punto di Alberto Belloni: "Il gatto sonnecchia sornione"

Lane sottotraccia in attesa di piazzare i colpi giusti: tutte le mosse delle altre del Girone B

Regina assoluta del mercato (come ci si attendeva) è il Monza, che dopo aver portato a casa Brighenti e Marconi (Cremonese), Chiricò (Lecce) e Fossati (H. Verona) ha chiuso anche con un altro bomber come Marchi (Gubbio) accaparrandosi pure Anastasio (Napoli), Di Paola (Entella) nonché Bearzotti e Scaglia. E lo scatenato club del cavaliere potrebbe non aver concluso lo shopping

Tra le altre big del girone B i colpi migliori li hanno piazzati la Ternana (che ha acquistato il regista Paghera, oggetto del desiderio del Lane), la Triestina, che ha ingaggiato Costantino (bomber 2017/2018 del Sudtirol) e l’Albinoleffe che ha fatto sua la punta Cori dal Monza. Attivi sin qui anche il Pordenone, il quale, in attesa della mossa clamorosa, ha puntato su tre promettenti ’99 tra cui l’ex biancorosso Rover, il Rimini, con Nava del Pro Piacenza e Piccioni del Teramo e probabilmente anche Romizi e lo stesso Teramo, che si è assicurato i servizi dello svincolato Giorgi (ex Spezia) e Spanevello del Francavilla.

Ancora sostanzialmente attendista il mercato delle altre, Vicenza compreso.

A proposito del club di via Schio sembrano essere abbastanza chiari gli intendimenti generali per modificare l’assetto di squadra, secondo i desiderata di Serena e i convincimenti di Seeber. Pare infatti abbastanza palese che è venuta meno la fiducia in Mathias Solerio, per cui ci si sta muovendo per trovare una soluzione sulla fascia sinistra: i nomi corsi in questi giorni sono Frascatore (1992, Carpi), Martin (1987, Feralpi Salò), Contessa 1990, Padova), Strambelli (1988, Potenza) e Mignanelli (1993, Ascoli). Molto debole è anche la posizione di De Falco, acquistato in estate dal Matera per diventare il fulcro del gioco berico e diventato presto una delle maggiori delusioni del Vicenza targato RR.

Ora che Paghera si è accasato, il DS vicentino dovrà bussare altrove, ma non è facile a gennaio reperire l’elemento di classe che serve alla squadra nella zona nevralgica del campo. In calo anche le quotazioni di Stefano Salvi, che potrebbe cambiare casacca anche in considerazione della presenza di Cinelli, il quale potrebbe coprire bene il ruolo di interditore. Nella lista dei partenti potrebbe anche entrare Alessio Curcio, che è stato forse il più clamoroso flop dell’anno passato. In questo caso, uno dei nomi che sono apparsi è stato quello di Minesso, operazione tuttavia piuttosto difficile, sia perché il fantasista è fortemente nei piani della Triestina, sia perché l’ingaggio del giocatore rappresenterebbe una clamorosa marcia indietro per Seeber, che ce l’aveva già a disposizione a Bassano ma ha preferito non confermarlo.

Infine, capitolo punta. Che passa anche per il destino di Razzitti e Maistrello. Più facile che possa andarsene Tommy, anche per l’interesse di SudTirol e Virtus Vecomp e per il decollo di popolarità dopo il bel gol a Gorgonzola. Anche in questo caso diverse le ipotesi approdate sulla stampa: Davide Voltan (1995, svincolato), Simone Guerra (1989, Feralpi), Davide Luppi (1990, Entella), Sansone (1987, Novara). E’ probabile tuttavia che il nome giusto che affiancherà Arma e Giacomelli in prima linea non sia ancora arrivato nella lista dei probabili.

Werner Seeber potrebbe attendere le ultimissime ora di mercato per chiudere l’affare quando le società in esubero entreranno in fibrillazione. Le caratteristiche dell’attaccante sono note: non un uomo da area di rigore ma un elemento capace di accoppiare fiuto per il gol e capacità di svariare in velocità saltando l’uomo nell’uno contro uno. E non è che ci siano grandi opzioni in giro, specie se non si vuol cacciare un pacco di soldi…

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Malore in ferrata, salvato con l'elicottero

  • Cronaca

    Anche a Vicenza i manifesti per il centenario dei fasci

  • Cronaca

    Il grido delle mamme No Pfas: «Questa è cronaca, noi vogliamo un futuro!»

  • Cronaca

    24 ore terribili: operaio ustionato al volto

I più letti della settimana

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Crisi Diesel: l'amministratore delegato lascia l'incarico

  • Tragedia sul lavoro: operaio trovato morto dal collega

  • Addio, amico Gianni

  • Si schianta contro un albero: pensionato gravissimo

  • Morto in moto in Algeria il papà del ministro Erika Stefani

Torna su
VicenzaToday è in caricamento