Calcio, al Menti l'Under 21 incontra la Serbia: in palio le qualificazioni agli Europei del 2017

Fischio d'inizio alle 18.30. L'Italia di Luigi Di Biagio cercherà di rafforzare la leadership del gruppo 2, che la vede in testa a quota 19 punti, frutto di 6 vittorie e 1 pareggio, con 4 lunghezze di vantaggio sulla Slovenia, e 6 sulla Serbia (con una partita in meno)

La presentazione del match Italia- Serbia (fonte: Facebook)

Grande appuntamento, venerdì sera, allo stadio "Romeo Menti" di Vicenza: in campo dalle 18.30 la nazionale italiana Under 21. La formazione diretta da Luigi Di Biagio affronterà la Serbia nel match valido per le qualificazioni ai campionati europei Uefa del 2017, in programma in Polonia dal 7 al 21 giugno 2017.

“Per la quinta volta nella storia della città, dal 1977 con quattro vittorie dell'Italia in quattro partite, accogliamo con grande entusiasmo l'arrivo della Nazionale Under 21 al Menti, uno stadio dal glorioso passato sportivo – ha dichiarato il sindaco di Vincenza Achille Variati –. Sono molti i nostri concittadini provenienti della Serbia, la comunità straniera più numerosa in città con oltre 2.500 residenti: questa partita si fa anche portavoce di un messaggio di fratellanza nell'ambito dell'agonismo sportivo. Con questo evento, che rientra nell'ambito delle iniziative di Vicenza candidata a Città Europea dello Sport 2017, si arricchisce il curriculum sportivo della città che negli ultimi anni ha investito quasi 20 milioni di euro nell'impiantistica a vantaggio dei giovani e degli sportivi”.

“Grazie all'impegno economico dell'amministrazione comunale e alla struttura della società del Vicenza Calcio ancora una volta lo stadio Menti può ospitare un evento sportivo di alto livello - ha aggiunto l'assessore alla formazione Umberto Nicolai - Da parte nostra metteremo anima e cuore per offrire un'ospitalità adeguata e, come si dice in questi casi, che vinca il migliore, con il sogno, ancora nel cassetto, di accogliere a Vicenza un girone degli Europei del 2019”.

A quasi un mese di distanza dall'amichevole contro l'Albania, terminata a reti inviolate lo scorso 10 agosto a San Benedetto del Tronto, venerdì 2 settembre gli azzurrini torneranno in campo per cercare di ipotecare la qualificazione alla fase finale degli europei.

L’Italia di Luigi Di Biagio cercherà, infatti, di rafforzare la leadership del gruppo 2, che la vede in testa a quota 19 punti, frutto di 6 vittorie e 1 pareggio, con 4 lunghezze di vantaggio sulla Slovenia, e 6 sulla Serbia (che, però, ha giocato una partita in meno).

Nelle quattro precedenti partite disputate al Menti l'Under 21 ha sempre vinto: dopo il 4 a 1 contro il Portogallo nel 1977 (in quell'occasione giocò Paolo Rossi), sono arrivati il doppio successo sulla Slovenia il 7 settembre 1995 e il 7 ottobre 2005 (terminate 1 a 0 in entrambe le occasioni) e, infine, la vittoria di misura (1 a 0) contro l'Irlanda ottenuta il 13 ottobre 2015.

Per assistere al match contro la Serbia è possibile acquistare i biglietti (tribuna centrale 14 euro, distinti 5 euro, a cui vanno aggiunti i diritti di prevendita) nei punti vendita della TicketOne (http://www.figc.it/other/TicketOne/06112015.pdf) e sui siti internet www.vivoazzurro.it e www.ticketone.it .

Venerdì 2 settembre, a partire dalle 16.30, potranno verificarsi disagi alla circolazione, soprattutto per la chiusura di viale dello Stadio, che potrà avvenire anche per fasi "in base all'andamento dell'ingresso e uscita degli spettatori.

I convocati

Portieri: Alessio Cragno (Benevento), Alex Meret (Spal), Simone Scuffet (Udinese); Difensori: Davide Biraschi (Avellino), Arturo Calabresi (Brescia), Davide Calabria (Milan), Mattia Caldara (Atalanta), Andrea Conti (Atalanta), Adam Masina (Bologna), Nicola Murru (Cagliari), Filippo Romagna (Juventus); Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Danilo Cataldi (Lazio), Alberto Grassi (Napoli), Luca Mazzitelli (Sassuolo); Lorenzo Pellegrini (Sassuolo), Valerio Verre (Pescara); Attaccanti: *Domenico Berardi (Sassuolo), Alberto Cerri (Spal), Federico Di Francesco (Bologna), Luca Garritano (Cesena), Gaetano Monachello (Bari), Vittorio Parigini (Chievo Verona), Federico Ricci (Roma), Valerio Lorenzo Rosseti (Lugano).

*Infortunato, lascia il raduno

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento